Differenze tra le versioni di "Lello Arena"

812 byte aggiunti ,  1 mese fa
m
(destub)
 
 
==Citazioni di Lello Arena==
*[[Annunciazione]]! Annunciazione!... Tu Mari', Mari', fai il figlio di Salvatore, Gabriele ti ha dato la buona notizia... Annunciazione! Annun...<ref>daDa ''La Natività'', in ''La Smorfia'', 1997.</ref>
*{{NDR|Con [[Massimo Troisi]]}} avevamo appuntamento con [[Pippo Baudo]] a [[Rai|viale Mazzini]]. Eravamo su una Giulia, a quell'epoca l'auto preferita dai malviventi. Parcheggiamo davanti a una [[banca]] e dopo pochi minuti siamo circondati da tre volanti. I [[poliziotti]] scendono armi in pugno, convinti di trovarsi di fronte a una banda di rapinatori. Quando gli spieghiamo che stiamo aspettando Pippo Baudo, per poco non ci portano in questura. Per fortuna Pippo è arrivato subito...<ref>Da un'intervista a ''il Resto del Carlino''; citato in Samuele Prosino, ''[https://www.formulapassion.it/automoto/classiche/alfa-romeo-giulia-episodio-troisi-arena-baudo-carabinieri-590287.html Massimo Troisi e Lello Arena, un ricordo a bordo dell'Alfa Giulia]'', ''formulapassion.it'', 26 ottobre 2021.</ref>
*Io avrei fatto volentieri il gregario e l'ho fatto con persone straordinarie, in gruppi di lavoro d'eccellenza, dove essere al servizio di un progetto era una felicità. Nel mio lavoro ho incontrato geni, non gente ordinaria.<ref>Dall'intervista di Giulio Baffi, ''[https://napoli.repubblica.it/cronaca/2016/07/31/news/lello_arena_mi_sento_fortunato_ho_incontrato_tanti_geni_-145141692/ Lello Arena: "Mi sento fortunato, ho incontrato tanti geni"]'', ''napoli.repubblica.it'', 31 luglio 2016.</ref>
*Penso che [[Stan Laurel]] e [[Oliver Hardy]] siano veramente riusciti a rinnovare quello che era lo standard del tempo nel fare comicità. Loro hanno inventato una tecnica di comunicazione nell'ambito della comicità che era veramente inedita per quell'epoca, e che forse, è modernissima ancora oggi; anche perché nessuno potrebbe mai pensare di ripetere le cose che hanno fatto loro. Questo mentre nell'ambito dei canoni della comicità del tempo, tutti i maestri insegnavano che la comicità è fatta di ritmi più che di pause. Loro invece hanno dimostrato che una volta data una situazione, lavorando solo di mimica, solo di espressione e di intenzione, si può far ridere la gente senza fare apparentemente nulla.<ref>citatoCitato in Gabriele Rifilato (a cura di), ''Dizionario degli attori: Gli attori del nostro tempo'', a cura di Gabriele RifilatoRoma, Rai-Eri, 2005, Roma. ISBN 8839712895</ref>
 
==Note==
3 108

contributi