Giovanni Angelo Becciu: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
 
==Citazioni di Giovanni Angelo Becciu==
*Così brilla la santità di [[Maria Teresa Chiramel Mankidiyan|Suor Maria Teresa Chiramel]]: con la scelta del farsi prossimo e della vicinanza senza riserve a tutte le persone angosciate e lacerate nel cuore, divenne una seminatrice di speranza. Fin dall'infanzia, aveva capito che l'amore di Dio per lei richiedeva una profonda purificazione personale. Pertanto, si è impegnata in una vita di preghiera e di penitenza, abbracciando la croce di Cristo che le ha permesso di rimanere salda di fronte a incomprensioni e prove spirituali. Il paziente discernimento della sua vocazione portò infine alla fondazione della Congregazione della Santa Famiglia, che continua a trarre ispirazione dal suo spirito contemplativo e dall'amore per i poveri. [...] La sua eroica testimonianza cristiana ci esorta a vivere in prima persona la sfida della [[carità]], che è amare col cuore di Cristo.<ref name="vatican2">Da ''[http://www.causesanti.va/it/archivio-della-congregazione-cause-santi/interventi-del-card-angelo-becciu/omelia-nella-veglia-alla-vigilia-della-canonizzazione-di-maria-teresa-chiramal.html Omelia nella veglia alla vigilia della canonizzazione di Maria Teresa Chiramel]'', ''causesanti.va'', 12 ottobre 2019.</ref>
*{{NDR|[[Edvige Carboni]]}} ha vissuto per tanti anni una vita ordinaria, esternamente uguale a quella di tanti laici, ma straordinaria quanto a intimità con Dio, all'unione con Lui, fino a pervenire all'identificazione con Gesù, all'unione perfetta e trasformante in Lui, sposo delle anime. [...] era protesa con tutta sé stessa per il bene spirituale e materiale di quanti incontrava. Non c'era categoria di bisognosi esclusa dal suo cuore e dalle sue espressioni caritative: era impegnata a sostenere, capire ed aiutare anche quanti non la comprendevano e la avversavano. [...] Se ci chiediamo quali sono i punti forti della vita cristiana di questa nostra sorella e che la portano ad essere esempio di oblatività accogliente e di abnegazione umile e gioiosa diremmo che sono essenzialmente due: la costante contemplazione del Signore Crocifisso e l'adorazione dell'Eucaristia.<ref name="vatican">Da ''[https://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2019/06/15/0517/01071.html Omelia del Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi alla Messa di Beatificazione di Edvige Carboni]'', ''vatican.va'', 15 giugno 2019.</ref>
*Per [[Maria Teresa Chiramel Mankidiyan|suor Maria Teresa]], la carità fu un fuoco santo che sempre arse nel suo cuore, come testimoniarono coloro che gli vissero vicino. La sua passione era quella di riscattare gli scartati della società, aiutandoli a migliorarsi, ad aprirsi alla fiducia e alla speranza. [...] Pertanto, ci rivolgiamo a lei nella preghiera: Beata Maria Teresa Chiramel, serva di coloro che spesso sono dimenticati e lasciati indietro nella vita, ricordaci che servire è una grazia, e indicaci sempre il Sacramento della Carità, dove Dio si fa vicino perché anche noi ci facciamo prossimi ai fratelli, nella gioia. Aiutaci a vivere di fede come la Sacra Famiglia di Nazaret e ottienici di celebrare e testimoniare con il cuore e le opere una fede viva e sincera nel Signore Gesù.<ref name="vatican2" />
*Soffermarsi di fronte alla [[Croce cristiana|croce]] significa lasciarsi avvolgere dall'amore infinito di Dio al quale non si può non rispondere che con il dono totale di sé e avendo come unico parametro di misura Gesù stesso. Solo abbracciando la croce si ha la pienezza della vita e si è capaci di irradiare luce, speranza, conforto.<ref name="vatican" />
 
==Altri progetti==
{{interprogetto}}
 
{{s}}
 
{{DEFAULTSORT:Becciu, Giovanni Angelo}}