Differenze tra le versioni di "Massimo Rivola"

m
m (+foto)
 
==Citazioni di Massimo Rivola==
*Chi lavora in [[Formula 1|F1]] è abituato a essere parte attiva della prestazione. La gara è il momento più bello perché si dialoga col pilota e si definiscono insieme a lui le strategie. In moto invece sei al muretto in una situazione passiva, più da tifoso che da tecnico.<ref name="Motociclismo">Dall'intervista ''[https://www.motociclismo.it/aprilia-motogp-costa-15-milioni-euro-stagione-altri-spendono-quintuplo-72850 "La MotoGP ci costa 15 milioni a stagione. C'è chi ne spende il quintuplo"]'', ''Motociclismo.it'', 26 giugno 2019.</ref>
*Generalmente preferisco lavorare con chi ha il potenziale più grande, a prescindere dal suo [[carattere]]. Quello si può mettere a posto, mentre se non c'è il potenziale fai fatica a tirarlo fuori.<ref>Dall'intervista di Matteo Aglio, ''[https://www.gpone.com/it/2021/09/10/motogp/rivola-vinales-ci-da-la-responsabilita-di-cui-avevamo-bisogno.html MotoGP, Rivola: "Vinales ci dà la responsabilità di cui avevamo bisogno"]'', ''Gpone.com'', 10 settembre 2021.</ref>
*Il pilota auto e il pilota moto sono due "animali" differenti: per quanto riguarda le due ruote, l'impatto del pilota sulle prestazioni è tanto di più rispetto a quello delle macchine. Nelle auto un pilota non in forma perde due decimi rispetto ad uno in forma, nelle moto due secondi. Creare l'ambiente giusto intorno ai rider è dunque fondamentale.<ref name="Iuliano">Dall'intervista di Isabel Iuliano, ''[https://www.formulapassion.it/manifestomotore/parliamone-con/motogp-massimo-rivola-nuova-aprilia-pronta-per-il-primo-test-in-malaysia-iannone-espargaro-misano-455825.html Rivola: "Nuova Aprilia pronta per il primo test in Malesia"]'', ''Formulapassion.it'', 12 settembre 2019.</ref>
*Io sono un motociclista di lungo corso... A 14 anni avevo il cinquantino e lo elaboravo segnando con l'Uniposca il bordo delle gomme e montando il carburatore del 19. Insomma, ero il classico tamarro... {{NDR|«Non ci dica magari che quel cinquantino era pure un Aprilia...»}} Eh sì, era l'ET 50. O almeno lo era nelle intenzioni: avevo dato la caparra, e quando andai a saldare insieme a mio padre, al posto della concessionaria c'era una gelateria, e della mia moto nessuna traccia: concessionaria fallita, la più grande delusione della mia vita. Mi sono rifatto a 16 anni con la Aprilia AF1 125, bianca con le righine fucsia. Anche lì marmitta e carburatore originali sparirono presto... andavo a truccare la moto dallo stesso meccanico di [[Loris Capirossi]].<ref name="Motociclismo"/>
3 051

contributi