Mariomassone

Iscritto il 6 gen 2011
Etichetta: Annullato
Etichetta: Annullato
 
==Citazioni di Mohammad Najibullah==
*Non si tratta di una disfatta, di una capitolazione, o di un abbandono delle nostre posizioni, ma della constatazione che il popolo afghano è stanco della guerra che si prolunga e reclama la pace. Il programma di riconciliazione nazionale ha per obbiettivo lo sviluppo ulteriore dei benefici della rivoluzione e l'instaurazione nel paese di una situazione stabile fondata sul rafforzamento del potere popolare e sull'amicizia fedele con l'Urss. Occorre impegnare coraggiosamente e apertamente contatti con i membri della bande ribelli e con le forze neutre.<ref name="svolta">Citato in [https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1987/01/02/la-svolta-di-najibullah-tratteremo-con-tutti.html ''La svolta di Najibullah: "Tratteremo con tutti"''], ''La repubblica'', 2 gennaio 19891987.</ref>
*Al momento attuale è possibile costituire un governo di coalizione con la partecipazione dei rappresentanti dei gruppi menzionati aggiungendo che il potere di Kabul non intende escludere dal processo di riconciliazione nazionale i gruppi politici di orientamento centrista o monarchico nè i capi dei gruppi antigovernativi che agiscono all'estero.<ref name="svolta"/>
*Noi vogliamo vivere in amicizia con gli Stati Uniti senza perdere nulla della nostra amicizia con l' Urss (...) la nostra rivoluzione è nazionale e democratica, non comunista o socialista.<ref>Citato in [https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1988/04/26/naijbullah-apre-re-zahir.html Najibullah "apre" a Re Zahir], ''La repubblica'', 26 aprile 1988.</ref>
*Il governo afghano è d'accordo con l'impiego di forze dell'Onu: Se i leader dell'opposizione non sono d'accordo con questa proposta, essi dimostrano di non volere la pace in Afghanistan né la fine dello spargimento di sangue.<ref>Citato in [https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1988/12/10/najibullah-favorevole-alle-proposte-del-cremlino.html Najibullah è "favorevole" alle proposte del Cremlino], ''La repubblica'', 10 dicembre 1988.</ref>
*Il Pakistan ha intenzione di annettere l'Afganistan con il pretesto di formare una confederazione afgano-pakistana con il pieno appoggio e consenso da parte dei mujahiddin. [...] Questo piano di annessione è un complotto che mette il popolo afgano e la sua indipendenza di fronte ad una grande prova. Permetterete mai che ciò avvenga? Sono certo che tutti i figli afgani, siano essi schierati con il regime o con l'opposizione, saranno pronti a combattere il nemico comune in una Jihad. I nostri amici ci aiuteranno.<ref>Citato in [https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1989/02/12/afgani-la-patria-la-morte-estremo-appello.html "Afgani, o la Patria o la morte". Estremo appello di Najibullah], ''La repubblica'', 12 dicembre 1989.</ref>
21 703

contributi