Differenze tra le versioni di "Pregiudizio"

1 092 byte aggiunti ,  2 mesi fa
+1.
m (+immagine)
(+1.)
 
*Il pregiudizio si vince con le idee. ([[Arrigo Sacchi]])
*''Il pregiudizio ti sballa più degli acidi che assumi.'' ([[Caparezza]])
*Il requisito avanzato dalla teoria classica che, per accedere alla conoscenza, si debba cominciare con l'eliminazione di ''tutti i pregiudizi'', sembrerebbe implicare la necessità di neutralizzare in maniera radicale questo effetto di inerzia. Si tratta però di un'impressione illusoria. Si parte infatti da una valutazione utopistica della situazione conoscitiva umana, sottovalutando del tutto gli aspetti positivi che certi presupposti possono assumere nel processo cognitivo. I cosiddetti pregiudizi, che si annidano nelle abitudini mentali e nelle disposizioni speculative, non sono altro che punti di vista teorici che si sono formati in situazioni problematiche precedenti, anche nelle generazioni passate, e che costituiscono la base per il superamento di problemi successivi. L'opinione che tali punti di vista siano falsi è da respingere decisamente, per il solo fatto che si sono ereditati dalla tradizione o che si sono acquisiti sulla base di situazioni precedenti, è assai poco accettabile: essa costituisce ''un'argomentazione genetica negativa falsa''. ([[Hans Albert]])
*La mia anima è sopra il pregiudizio: non credo di averne. ([[Klemens von Metternich]])
*Mi considererei il più fortunato dei mortali se riuscissi a guarire gli uomini dai loro pregiudizi. Pregiudizio io chiamo non già il fatto di ignorare certe cose, ma di ignorare se stessi. ([[Montesquieu]])