Differenze tra le versioni di "Utente:Superchilum/Genova"

nessun oggetto della modifica
*Quevedo
**Quevedo, ''Lince de Italia'' -> p. 175+
 
=== (ok Ferraro, ''Genova di carta'') ===
;Check
*Mario Luzi, poesia del 1994 (p. 12)
*Luciano Erba, poesia "Verso Genova" (p. 13)
*Anna Maria Ortese, "Alonso e i visionari" (p. 13)
*Carlo Emilio Gadda, "Meraviglie d'Italia" (p. 13)
*Carlo Emilio Gadda, "Quer pasticciaccio brutto de via Merulana" (p. 14)
*Cesare Pavese, "La luna e i falò" (p. 15)
*Carlo Emilio Gadda, "Il castello di Udine" (p. 15)
*Albert Camus, "La morte felice" (p. 16)
*Beppe Fenoglio, "Primavera di bellezza" (p. 16)
*Mario Soldati, "Lo smeraldo" (pp. 16-17)
*Enrico Testa, "Binario 20" (p. 18) in "Ablativo"?
*Enrico Testa, "Sullo scalone", in "Cairn" (p. 19)
*Andrea Camilleri, "La mossa del cavallo" (p. 21)
*Andrea Camilleri, "La ragazza di Boccadasse", in "Blue", febbraio 2000 (pp. 21-22) anche http://www.amezena.net/dicono-di-noi/la-ragazza-di-boccadasse/
*Tullio Cicciarelli, "Poesie" (p. 22)
*Giorgio Caproni, poesia "A Tullio" (p. 22)
*Giorgio Caproni, "Il passaggio di Enea" (p. 23)
*Enrico Testa, "Ablativo" (pp. 23-24)
*Luca Baiada, poesia (p. 29)
 
;Romanzi ambientati o in cui è citata
*Giovanni Arpino, "Sei stato felice, Giovanni"
*Rossana Campo, "In principio erano le mutande"
*Giuseppe Conte (scrittore), "I senza cuore"
*Giovanni Faldella, "Capricci per pianoforte" (trilogia)
*Enrico Fenzi, "Armi e bagagli"
*Umberto Fracchia, "Angela"
*Ernesto Franco, "Vite senza fine"
*Riccardo Gazzaniga, "A viso coperto"
*Cesare Pavese, "La spiaggia"
*Paola Semino, "Quarta di tre"
*Flavia Steno, "Sissignora"
*Alessandro Varaldo, "La bella e la bestia"
*Remigio Zena, "La bocca del lupo"
 
;Canzoni
*Natalino Otto, "Arrío"
*Alberto Arbasino, "Un morto a Genova" (p. 28)
 
=== (ok cartaceo) ===
***(altri di ''Ciao, salutime un po' Zena''?)
***(''L'ufficio delle cose perdute'', citato in Merialdo, ''Genova. Una guida'', p. 73, ma cercare fonte più esplicita che parli di Genova)
***("Una gatta" ambientato a Boccadasse, cfr. Ferrato, "Genova di carta", p. 20)
**Piero Parodi
***(check ''A canzòn da Maddaenn-a'', ''Lunn-a a Marasci'', ''Profummo de Zena'', ''A Maenn-a'' e ''A fugassa)''