Differenze tra le versioni di "Regno dei cieli"

nessun oggetto della modifica
*O non sapete che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non illudetevi: né immorali, né idolàtri, né adùlteri, né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriaconi, né maldicenti, né rapaci erediteranno il regno di Dio. ([[Paolo di Tarso]], ''[[Prima lettera ai Corinzi]]'')
*Per colui che vi rivolge il suo sguardo {{NDR|al Regno di Dio}} e lo ricerca con la preghiera pura, tutto il mondo esterno diventa vile e spregevole. ([[Niceforo Esicasta]])
*Per ''regno di Dio'' intendiamo {{NDR|nel [[Padre nostro]]}} un triplice regno spirituale; cioè il regno di Dio in noi, ossia il regno della grazia; il regno di Dio in terra, cioè la santa Chiesa cattolica; e il regno di Dio nei cieli, ovvero il paradiso. (''[[Catechismo di Pio X]]'')
*Perché preghiamo e chiediamo che venga il regno dei cieli, se continua a piacerci la prigionia della terra? ([[Tascio Cecilio Cipriano]])
*Posso dirti anche questo: che così inizierà l'avvento del suo regno, con un continuo tormento, un dolore infinito nello spirito del mondo, come avviene a donna che partorisce. Noi siamo solo il principio, non vedremo il tempo in cui la terra sarà piena del regno di Dio, sebbene anche qui, anche ora, noi siamo la fine, perché il regno è in noi. (''[[Barabba (film)|Barabba]]'')