Differenze tra le versioni di "Lenin"

105 byte aggiunti ,  6 mesi fa
==''Stato e rivoluzione''==
*Le classi dominanti hanno sempre ricompensato i grandi rivoluzionari, durante la loro vita, con incessanti persecuzioni; la loro dottrina è stata sempre accolta con il più selvaggio furore, con l'odio più accanito e con le più impudenti campagne di menzogne e di diffamazioni. Ma, dopo morti, si cerca di trasformarli in icone inoffensive, di canonizzarli, per così dire, di cingere di una certa aureola di gloria il loro nome, a "consolazione" e mistificazione delle classi oppresse, mentre si svuota del contenuto la loro dottrina rivoluzionaria, se ne smussa la punta, la si avvilisce. La borghesia e gli opportunisti in seno al movimento operaio si accordano oggi per sottoporre il [[marxismo]] a un tale "trattamento". (cap. I, 1)
*Lo Stato è il prodotto e la manifestazione degli antagonismi inconciliabili tra le classi. (cap. I, 1)
*La [[repubblica]] [[Democrazia|democratica]] è il migliore involucro politico possibile per il [[capitalismo]]; per questo il capitale, dopo essersi impadronito [...] di questo involucro - che è il migliore - fonda il suo potere in modo talmente saldo, talmente sicuro, che ''nessun'' cambiamento, né di persone, né di istituzioni, né di partiti nell'ambito della repubblica democratica [[Borghesia|borghese]] può scuoterlo. (cap. I, 3)
*[[Marxismo|Marxista]] è soltanto colui che ''estende'' il riconoscimento della lotta delle classi sino al riconoscimento della ''dittatura del proletariato''. (cap. II, 3)
45 325

contributi