Differenze tra le versioni di "Francesco Guccini"

*[[Zucchero (cantante)|Zucchero]] è la semplicità: un modo di vedere la vita, gli amici e il proprio ambiente che difficilmente viene abbandonato. È rimasto ancorato ai posti che lo hanno prodotto.<ref group="fonte">Dal programma televisivo ''Un soffio caldo – Natale con Zucchero'', Rai 2, 21 dicembre 2010.</ref>
 
{{IntestazioneInt|Dall'intervista di Antonio Gnoli,Da ''[https://rep.repubblica.it/pwa/anteprima/2017/12/29/news/francesco_guccini_ho_smesso_di_cantare_perche_non_ho_piu_niente_da_dire_-185457864/l Francesco Guccini: "Ho smesso di cantare perché non ho più niente da dire"]''|Intervista di Antonio Gnoli, ''Rep.repubblica.it'', 29 dicembre 2017.}}
*Ricordo che proposi alla Equipe {{NDR|Equipe 84}} ''Dio è morto'', ma rifiutarono per paura che la canzone facesse troppo casino. Avevo pronta anche ''Un altro giorno è andato'' e Maurizio Vandelli, il leader del gruppo, sentenziò che Guccini non aveva più un cazzo da dire. E questo atteggiamento fece sì che si rafforzasse la mia collaborazione con i [[Nomadi]].
*{{NDR|Su ''La locomotiva''}} Lessi le memorie bolognesi di Romolo Bianconi, un lavoratore che raccontando la sua vita scrisse di un ferroviere anarchico, Pietro Rigosi, cui avevano amputato una gamba che decise di impadronirsi di un treno per farlo saltare. Fu una ballata, contro le ingiustizie sociali, che scrissi in mezz'ora.
2 770

contributi