Differenze tra le versioni di "Anarchia"

554 byte aggiunti ,  4 mesi fa
Rosa Luxemburg
(→‎Citazioni: Luigi Salvatorelli)
(Rosa Luxemburg)
 
*L'anarchismo è una tendenza naturale, che si trova nella critica delle organizzazioni gerarchiche e delle concezioni autoritarie, e nel movimento progressivo dell'umanità e perciò non può essere una utopia. ([[Bruno Misefari]])
*La concezione del mondo degli anarchici è la concezione borghese capovolta. Le loro teorie individualistiche, il loro ideale individualistico sono diametralmente opposti al [[socialismo]]. [...] La loro tattica, che si riduce alla negazione della lotta politica, divide i proletari e in realtà li trasforma in compartecipi passivi di questa o quella politica borghese, poiché un'effettiva astensione dalla politica è per i lavoratori impossibile e irrealizzabile. ([[Vladimir Lenin]])
*La [[libertà]] non è altro che un ordine, disciplina, e un uomo anarchico non è mai un uomo libero; colui che conduce una vita disordinata, si stanca presto di se stesso, si avvilisce, si sente schiavo del suo disordine, ed egli può dirsi un lento e cronico suicida della vita morale. ([[Luigi Russo]])
*La rivoluzione russa {{NDR|del 1905}}, la stessa rivoluzione che fornisce il primo esemplare esperimento storico dello sciopero di massa, non solo non significa riabilitazione dell'anarchismo, ma al contrario significa adirittura una ''liquidazione storica dell'anarchismo''. La triste esistenza a cui questo indirizzo di pensiero era stato condannato dal possente sviluppo della socialdemocrazia tedesca negli ultimi decenni, poteva in certo modo essere spiegato dal dominio esclusivo e dalla lunga durata del periodo parlamentare. ([[Rosa Luxemburg]])
*La [[scienza]] è un'impresa essenzialmente anarchica: l'anarchismo teorico e umanitario è più aperto a incoraggiare il progresso che non le sue alternative fondate sulla legge e sull'ordine. ([[Paul Feyerabend]])
*''Ma un'altra grande forza spiegava allora le sue ali | parole che dicevano "gli uomini son tutti uguali" | e contro ai re e ai tiranni scoppiava nella via | la bomba proletaria e illuminava l'aria | la fiaccola dell'anarchia.'' ([[Francesco Guccini]])
803

contributi