Differenze tra le versioni di "Jean-Jacques Rousseau"

m (wink)
==Citazioni di Jean-Jacques Rousseau==
*[[colore|Colori]] ben sfumati fanno piacere alla vista, ma questo piacere è tipico della sensazione. È il [[disegno]], l'imitazione che conferisce a questi colori vita e anima: sono le passioni da essi espresse che suscitano il risvegliarsi delle nostre; sono gli oggetti da esse rappresentate che ci colpiscono. L'interesse e il sentimento non derivano dai colori, i tratti di un quadro toccante ci commuovono anche in una stampa; togliete questi tratti al quadro, i colori non faranno più niente.<ref>Da ''Saggio sull'origine delle lingue'', trad. it. di G. Gentile, Guida, Napoli 1984, p. 101; citato in David Batchelor, ''Cromofobia. Storia della paura del colore'', traduzione di M. Sampaolo, Mondadori, Milano, 2001, p. 29. ISBN 9788842497684</ref>
*Conosco troppo gli uomini per ignorare che spesso l'offeso [[perdono|perdona]], ma l'offensore non perdona mai.<ref>Da ''Correspondance''; citato in ''Dizionario delle citazioni'', a cura di Ettore Barelli e Sergio Pennacchietti, BUR, 2013.</ref>
*[[Francesco Durante|Durante]] è il più grande armonista dell'Italia, vale a dire, del mondo.<ref>Citato in [[Charles Burney]], ''Viaggio musicale in Italia, 1770'', traduzione di Virginia Attanasio, Remo Sandron Editore, 1921, [https://books.google.it/books?id=MCMsAQAAIAAJ&dq=&pg=PA199#v=onepage&q&f=false p. 199]</ref>
===Citazioni===
*Dimostrato che gli uomini e le donne non hanno, e non debbono avere, lo stesso carattere o lo stesso temperamento, ne consegue che non debbono ricevere la stessa educazione.<ref name=boy>Citato in [[William Boyd]], ''Storia dell'educazione occidentale'' (''The History of western education''), a cura di Trieste Valdi, traduzione di Luciana Picone e Trieste Valdi, Armando Armando Editore, Roma 1966.</ref>
*Odio le cattive [[massime]] più delle cattive azioni.<ref name="sordi">Citato in ''Dizionario delle citazioni'', a cura di Italo Sordi, BUR, 1992. ISBN 881714603X</ref>
:''Je hais les mauvaises maximes encore plus que les mauvaises actions''.
*Ogni età e condizione di vita ha una sua propria perfezione e maturità.<ref name=boy/>
*Ahi Rousseau, «di quanto mal fu madre» la tua conversione alla dea Natura! ([[Mario Praz]])
*Autore di una sconvolgente introduzione di errori. [...] Ispirarsi oggi a Rousseau può non essere culturalmente – per tanti versi – molto illuminante. ([[Giulio Andreotti]])
*C'è in Rousseau qualcosa di malsano, qualcosa che sa di dente marcio e latte acidoinacidito. ([[Henry de Montherlant]])
*Dal momento in cui mi trovai in condizione di poter leggere da me stesso i libri di Rousseau, ho sentito per lui la più viva ammirazione. È a mio giudizio l'uomo che più ha cercato di rialzare la dignità umana, spesso avvilita nella società dei secoli trascorsi. La sua voce eloquente ha più di ogni altra contribuito a fissarmi nel partito del progresso e della emancipazione sociale. ([[Camillo Benso, conte di Cavour]])
*È stato soltanto dopo l'epoca di Rousseau, a partire dalla quale va fatto risalire il grande movimento umanitario del secolo passato, che il [[vegetarianismo]] ha cominciato a definirsi come sistema, come appello ragionato all'abbandono della carne come cibo. ([[Henry Stephens Salt]])