Differenze tra le versioni di "Le crociate - Kingdom of Heaven"

*'''Guido di Lusignano''': Chi è costui? {{NDR|Baliano}}<br>'''Goffredo''': Mio figlio.<br/>'''Guido di Lusignano''': Vi avessi affrontato quando eravate capace di procreare bastardi... {{NDR|ride}}<br>'''Goffredo''': Conoscevo vostra madre quando procreava i suoi. Fortunatamente, siete troppo vecchio per essere uno dei miei.
*'''Goffredo''': Sai cosa ti attende, in Terra Santa? Un nuovo mondo. Un uomo che in Francia non aveva casa, In Terra Santa è padrone della città. Colui che era il padrone della città, mendica nel fango. Là, alla fine del mondo, non sei ciò che sei nato, ma ciò che dentro di te sei pronto ad essere. <br>'''Baliano''': Spero di trovare perdono. Non so altro.<br>'''Goffredo''': Quale che sia la tua posizione, tu sei della mia casata. Il che significa che servirai il re di Gerusalemme.<br>'''Baliano''': Un re cosa chiederebbe a un uomo come me?<br>'''Goffredo''': Un mondo migliore di quanto si sia mai visto. Un regno di rettitudine. Un regno dei cieli.
*'''Goffredo''': Non avere timore innanzi ai tuoi nemici. Sii impavido e retto cosicchè Dio possa amarti. Dì il vero, sempre, anche se ti conduce alla morte. Salvaguarda gli indifesi. E non fare torti. E' il tuo giuramento. E questo {{NDR|Tira uno schiaffo a Baliano}} affinchè te ne ricordi.<br>'''Cavaliere Ospitaliere''': Sorga un cavaliere. E Barone di Ibelin.<br>'''Goffredo''': {{NDR|a Baliano}} ProteggiDifendi il re. Se il re non c'è più, proteggi il popolo.<br>'''Cavaliere Ospitaliere''': È ora, mio signore, di [[Confessioni dai film|confessarvi]] a Dio, non a vostro figlio. Vi pentite di tutti i vostri peccati?<br>'''Goffredo''' {{NDR|guardando intensamente il figlio illegittimo Baliano}}: Di tutti, tranne uno. {{NDR|[[Ultime parole dai film|ultime parole]]}}
*'''Sibilla''': Cosa avverrà di noi? <br>'''Baliano''': Il mondo deciderà. Il mondo decide sempre.
*'''Patriarca di Gerusalemme''': Quando un corpo viene bruciato, esso non può risorgere nel giorno del giudizio.<br>'''Baliano''': Se non bruciamo questi corpi, moriremo tutti per l'epidemia entro tre giorni. Dio comprenderà, mio signore. E se non lo farà, allora non è Dio, e non abbiamo di che temere.
Utente anonimo