Differenze tra le versioni di "Halldór Laxness"

+1, non è chiaro se le preesistenti citazioni sono traduzioni ufficiali di quest'opera o traduzioni di utenti, e in questo caso manca il testo originale.
m (Bot: migrazione automatica di 4 collegamenti interwiki a Wikidata: d:Q80321)
(+1, non è chiaro se le preesistenti citazioni sono traduzioni ufficiali di quest'opera o traduzioni di utenti, e in questo caso manca il testo originale.)
'''Halldór Kiljan Laxness''', pseudonimo di '''Halldór Kiljan Guðjónsson''' (1902 – 1998), scrittore islandese.
 
==Citazioni di Halldór Laxness==
*Le [[parola|parole]] sono ingannevoli. Cerco sempre di dimenticare le parole. Ecco perché contemplo i gigli del campo, ma in particolare i [[ghiacciaio|ghiacciai]]. Se si guarda il ghiacciaio abbastanza a lungo, le parole cessano di avere ogni significato su questa terra.
:''Words are misleading. I'm always trying to forget words. This is why I contemplate the lilies of the field, but in particular the glacier. If one looks at the glacier for long enough, words cease to have any meaning on God's earth.'' ({{en}} da ''Under the glacier'', translated by Magnus Magnusson, Knopf Doubleday Publishing Group, New York, [https://www.google.it/books/edition/Under_the_Glacier/s8Iw6Q_d7iYC?hl=it&gbpv=1&dq=&pg=PA77&printsec=frontcover p. 77]. ISBN:9780307429889)
*La differenza tra un romanziere e uno storico è questa: che lo [[scrittore]] racconta [[Bugia|menzogne]] deliberatamente e per il gusto di farlo; lo [[storico]] racconta menzogne nella sua semplicità e immagina di dire la verità. (da ''Kristnihald undir Jökli'')
*La [[guerra]] è sempre stata il principale divertimento dell'umanità. Gli altri divertimenti sono un surrogato della guerra. (da ''Kristnihald undir Jökli'')