Differenze tra le versioni di "Klaus Kinski"

1 747 byte aggiunti ,  9 mesi fa
*Quando interpreto un personaggio, anche se è la persona più spregevole del mondo, divento lui per tutta la durata del film. (dichiarazione del 1979)
:''When I play a character, even if he's the most despicable person in the world, I become him for the duration of the production''<ref name=James>{{en}} Citato da Caryn James nel Necrologio sul ''New York Times'', ''[https://www.nytimes.com/1991/11/27/movies/klaus-kinski-65-actor-known-for-his-portraits-of-the-obsessed.html Klaus Kinski, 65, Actor Known For His Portraits of the Obsessed]'', ''nytimes.com'', 27 novembre 1991.</ref>
 
{{Int|Da ''[https://archivio.unita.news/assets/main/1980/04/06/page_009.pdf Quell'uomo che volle farsi mito]''|Intervista di [[David Grieco]], ''L'Unità'', 6 aprile 1980}}
*Al mio agente ho sempre detto: «Non ti far mandare il copione, chiedi i soldi. Se ti sembra proprio mediocre in partenza, allora spara dieci volte di più, così, se ce li danno facciamo pure questa merda».
*I registi ti saltano sulle spalle e ti succhiano il sangue. Ma sono degli imbecilli. Altrimenti, come potrebbero essere migliaia? Migliaia di persone che si fanno chiamare registi solo perché ce l'hanno scritto sul passaporto.
*{{NDR|Su [[Federico Fellini]]}} Sapete com'è lui, i soldi li divora.
*Chiedo sempre tanti soldi perché chi vuol vedere le mie boccacce deve pagare un caro prezzo. Del denaro, in realtà, non mi importa. Non ci credo, così come non credo al calendario umano. Al massimo, serve per prendere l'aereo. Perché l'aereo fa parte di questo sistema. L'universo, intanto, se ne fotte. Pure io me ne fotto.
*Mi sento ripetere in continuazione «Lei è di sinistra?». Sì, rispondo io, quando mi masturbo lo faccio sempre con la sinistra.
*{{NDR|Su [[Bertolt Brecht]]}} Lui mi capiva, e mi diceva: «A Berlino Est io ho il diritto di fare il clown, ma credo proprio che per te non avrebbero abbastanza umorismo».
*Io sono russo, cinese, italiano, tutto quello che vi pare, ma tedesco mai. I tedeschi ti guardano come un canarino in gabbia.
*{{NDR|Su ''[[Aguirre, furore di Dio]]''}} In quell'inferno, una notte che cercavo a tentoni un cacatoio (si dice così), scivolai e finalmente lo trovai. Mi misi ad urlare e dissi «Basta! È uno schifo! Me ne vado!». Che cosa poteva rispondere Herzog? «Se te ne vuoi andare, ti ammazzo prima!»
 
{{Int|Da ''[https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1985/05/12/klaus-kinski-nessuno-da-ordini.html A Klaus Kinski nessuno da' ordini]''|Conferenza stampa a Roma come ospite d'onore della quinta edizione del Festival di Fantascienza, ''La repubblica'', 12 maggio 1985}}
22 581

contributi