Differenze tra le versioni di "Michael Clayton"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  9 mesi fa
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
*'''Arthur''': E per cinquanta milioni di dollari di parcella ho passato il 12% della vita a distruggere la perfetta Anna, i suoi genitori morti e suo fratello morente.<br />'''Michael''': Quando è stata l'ultima volta che le hai prese? {{NDR|Mostra dei farmaci}}<br />'''Arthur''': No, no, no, no, non offusco questa cosa. Ora ha tutto finalmente un significato. Il mondo è un posto bellissimo e raggiante. Non lo cambio con queste.<br />'''Michael''': Non lo distruggono le pillole se è reale.<br />'''Arthur''': Io ho le mani insanguinate.<br />'''Michael''': Tu sei il socio anziano più importante di uno dei più grossi e più rispettati studi legali del mondo. Sei una leggenda.<br />'''Arthur''': Sono un complice!<br />'''Michael''': Sei un maniaco depressivo.<br />'''Arthur''': Io sono Shiva, il dio della morte.
 
*'''Michael''': Ora hai delle ottime carte, se ti tieni i vestiti addosso puoi fare praticamente tutto quello che vuoi. Vuoi esserne fuori? Sei fuori. Vuoi fare il panettiere? Va con Dio. C'è solo una risposta sbagliata in tutta questa dannata sfilza e ci stai abbarbicato sopra.<br />'''Arthur''': Be', io... Io ti ho chiesto scusa.<br />'''Michael''': L'albergo era opprimente? Continua a pisciare su questo caso e ti taglieranno le gambe.<br />'''Arthur''': Io non so di che stai parlando.<br />'''Michael''': Io vado in giro a coprirti. Gli dico che va tutto bene, che tu stai bene, che tutto quanto finirà bene, che tutti sono a posto. Mi vendo la storia del "prezzo della genialità" a chiunque voglia ascoltarmi. Poi stamattina mi sveglio e scopro che stai chiamando quella ragazza di Wisconsin, fai casini con i documenti e Dio sa cos'altro.!<br />'''Arthur''': Come fai a saperlo?<br />'''Michael''': Ti porteranno via qualsiasi cosa, la quota societaria...<br />'''Arthur''': Come fai a saperlo?<br />'''Michael''': Verrai espulso dall'albo.<br />'''Arthur''': Come sai che ho chiamato Anna?<br />'''Michael''': Me l'ha detto Marty. Lo vuoi negare?<br />'''Arthur''': E lui come lo sa?<br />'''Michael''': Non lo so e non me ne frega un cazzo.<br />'''Arthur''': Mi controllate il telefono.<br />'''Michael''': Santo Dio...<br />'''Arthur''': E allora spiegami, come fa Marty a saperlo?<br />'''Michael''': Perché te ne vai in giro in un parcheggio, insegui una ragazza. In un parcheggio. Con il pisello sbandierato.
 
*'''Michael''': Credi che il tuo giudizio sia scintillante in questo momento? Stanno mettendo tutte le carte in tavola. Tu ti devi fermare a riflettere, io ti aiuterò a riflettere, troverò qualcuno che ti aiuti a riflettere. Non fare così. Gli rendi la vita più semplice.<br />'''Arthur''': Michael, io ho un grande affetto per te. Tu conduci una vita molto ricca e interessante, ma sei un esattore, non un avvocato. Se intendevi farmi internare, dovevi tenermi nel Wisconsin, dove il verbale dell'arresto, la videocassetta, i testimoni oculari, il mio comportamento inappropriato avrebbero avuto rilevanza giuridica. Ho la fedina penale pulita nello stato di New York. E l'unico determinante criterio per un'incarcerazione forzata è il pericolo. L'imputato è un pericolo per sé o per gli altri. Tu credi di avere delle basi per questo? Be', tanti auguri e Dio ti benedica, ma ti avverto: l'ultimo posto dove vuoi vedermi è in tribunale.
Utente anonimo