Differenze tra le versioni di "Zygmunt Bauman"

m
Annullate le modifiche di 93.148.17.17 (discussione), riportata alla versione precedente di Carlo.Belli
Etichetta: Annullato
m (Annullate le modifiche di 93.148.17.17 (discussione), riportata alla versione precedente di Carlo.Belli)
Etichetta: Rollback
 
 
==Citazioni di Zygmunt Bauman==
*Penso che la cosa più eccitante, creativa e fiduciosa nell'azione umana sia precisamente il disaccordo, lo scontro tra diverse opinioni, tra diverse visioni del giusto, dell'ingiusto, e così via. Nell'idea dell'armonia e del consenso universale, c'è un odore davvero spiacevole di tendenze totalitarie, rendere tutti uniformi, rendere tutti uguali. Alla fine questa è un'idea mortale, perché se davvero ci fosse armonia e consenso, che bisogno ci sarebbe di tante persone sulla terra? Ne basterebbe una: lui o lei avrebbe tutta la saggezza, tutto ciò che è necessario, il bello, il buono, il saggio, la verità. Penso che si debba essere sia realisti che morali. Probabilmente dobbiamo riconsiderare come incurabile la [[diversità]] del modo di essere umani.<ref>Dall'intervista di Luciano Minerva, ''RaiNews24'', 2003. Riportata su ''[http://www.sitocomunista.it/cultura/articoli/societaliquida.html SitoComunista.it]''.</ref>
*Penso che la cosa più eccitante,
nell'azione umana sia precisamente il disaccordo, lo scontro tra diverse opinioni, tra diverse visioni del giusto, dell'ingiusto, e così via. Nell'idea dell'armonia e del consenso universale, c'è un odore davvero spiacevole di tendenze totalitarie, rendere tutti uniformi, rendere tutti uguali. Alla fine questa è un'idea mortale, perché se davvero ci fosse armonia e consenso, che bisogno ci sarebbe di tante persone sulla terra? Ne basterebbe una: lui o lei avrebbe tutta la saggezza, tutto ciò che è necessario, il bello, il buono, il saggio, la verità. Penso che si debba essere sia realisti che morali. Probabilmente dobbiamo riconsiderare come incurabile la [[diversità]] del modo di essere umani.<ref>Dall'intervista di Luciano Minerva, ''RaiNews24'', 2003. Riportata su ''[http://www.sitocomunista.it/cultura/articoli/societaliquida.html SitoComunista.it]''.</ref>
*L'attenzione verso il [[corpo]] si è trasformata in una preoccupazione assoluta e nel più ambito passatempo della nostra epoca.<ref>Da ''La società dell'incertezza''.</ref>
*L'estensione della responsabilità di cui «La società del rischio» ha bisogno e di cui non può fare a meno se non al costo di esiti catastrofici non può essere argomentata o favorita nei termini che sono più comuni e approvati nel nostro tipo di società: quelli dello scambio equo e della reciprocità dei benefici. Qualunque altra cosa si vuole che sia la morale cercata, dev'essere prima di tutto un'etica dell'''autolimitazione''.<ref>Da ''Le sfide dell'etica'', Feltrinelli, Milano, 1996, p. 224.</ref>
27 881

contributi