Differenze tra le versioni di "Carlo Cafiero"

(→‎Citazioni: wlink.)
 
*Il [[potere]] ubriaca, ed i migliori, investiti di autorità, diventano pessimi. (da ''Rivoluzione: anarchia e comunismo'', in ''Dossier Cafiero'', a cura di Gian Carlo Maffei, Biblioteca Max Nettlau, 1972)
*L'[[anarchia]] è la federazione dell'unione, l'organizzazione della libertà. Essa combatte lo Stato popolare o Stato comunista, che sarebbe l'accentramento dell'unità, l'organizzazione dell'oppressione comune. V'ha dei socialisti che dichiarano necessaria la formazione di un nuovo Stato per realizzare l'emancipazione del proletariato. La pretesa di costoro è l'ultimo tentativo che fa il principio di autorità per mantenersi ancora fra gli uomini, e poiché gli ultimi sforzi sono i più disperati ed audaci, noi dobbiamo armarci da capo a piedi per combatterli con tutte le nostre forze. (da ''L'anarchia'')<ref>Citato in ''[http://hopfrog.it/sites/default/files/cafiero_-_anarchia.pdf Carlo Cafiero L'anarchia]'', ''hopfrog.it''.</ref>
*Le [[Bastiglia|Bastiglie]] le abbattono i popoli: i governi le costruiscono e le conservano. (da ''Rivoluzione: anarchia e comunismo'')
*Non solo l'ideale, ma la nostra pratica e la nostra [[morale]] rivoluzionaria sono eziandio contenute nell'anarchia; la quale viene così a formare il nostro tutto rivoluzionario. È per ciò che noi l'invochiamo come l'avvenimento completo e definitivo della rivoluzione; la rivoluzione per la rivoluzione. (citato in [[Errico Malatesta]], ''Al caffè'', 1922)