Differenze tra le versioni di "Il Trono di Spade (settima stagione)"

→‎Episodio 5, Forte orientale: Aggiunto informazione
(→‎Episodio 5, Forte orientale: Aggiunto informazione)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
*Ascoltami bene: finché non mi avrai pagato, nessun drago ti ucciderà e neanche tu ti ucciderai, solo io posso ucciderti. ('''Bronn''')
 
*'''Cersei''': Quanti uomini abbiamo perso?<br/>'''Jaime''': Non li abbiamo ancora contati.<br/>'''Cersei''': Le guerre non si vincono solo con gli eserciti. Abbiamo l'oro dei Tyrell nella Banca di Ferro, assolderemo dei mercenari. Non saranno certo come i nostri uomini, ma combatteranno se ben pagati.<br/>'''Jaime''': Ho appena visto combattere i Dothraki. Nessun mercenario può batterli, nessun esercito che io conosca. Per loro uccidere è una specie di divertimento. Il suo {{NDR|di Daenerys}} drago ha bruciato mille carri, i dardi dello scorpione di Qyburn non l'hanno neanche sfiorato, e lei ne possiede altri due. Questa è una guerra già persa.<br/>'''Cersei''': Che dovrei fare? Chiederle la pace? Io siedo sul trono di suo padre, lo stesso che tu hai tradito e ammazzato, e in più lei sta vincendo. Che condizioni ci offrirebbe? O magari potremmo chiedere a Tyrion di intercedere per noi, per scusarsi di aver ucciso Joffrey e nostro padre.<br/>'''Jaime''': Non è stato lui.<br/>'''Cersei''': Hai visto il corpo, la balestra...<br/>'''Jaime''': Non sto parlando di nostro padre. Tyrion non ha ucciso Joffrey, lui non c'entra.<br/>'''Cersei''': Dopo tutto questo tempo sei ancora convinto...<br/>'''Jaime''': È stata Olenna. Me l'ha detto prima di morire.<br/>'''Cersei''': E l'ha fatto prima o dopo aver bevuto il veleno che le hai procurato con tanto amore?<br/>'''Jaime''': Dopo.<br/>'''Cersei''': E tu le hai creduto?!<br/>'''Jaime''': Se fossi stata Olenna avresti preferito che tua nipote sposasse Joffrey o Tommen? Su quale dei due Margaery avrebbe avuto maggior controllo? Chi avrebbe reso Olenna la vera sovrana dei Sette Regni? Ha detto la verità.<br/>'''Cersei''': Non avrei dovuto ascoltarti. Lei doveva morire supplicando.<br/>'''Jaime''': È morta, come suo figlio, i nipoti e tutta la sua casata. E se noi non riusciremo a chiudere questa guerra finiremo come loro.<br/>'''Cersei''': Tra morire lottando e farlo inchinandomi so cosa scegliere. E anche un soldato lo sa.
 
*Come diceva mio padre, meglio essere codardi per un minuto, che morto per il resto della vita. ('''Davos''')