Differenze tra le versioni di "Flavio Giuseppe"

2 273 byte aggiunti ,  9 mesi fa
Vita
m (le "citazioni su" vanno in fondo; minuzie)
(Vita)
[[File:Josephusbust.jpg|thumb|Flavio Giuseppe]]
'''Tito Flavio Giuseppe''' (37 ca. – 100 ca.), scrittore, storico, politico e militare romano.
 
 
==''Vita''==
===[[Incipit]]===
La mia famiglia non è oscura, anzi, è di discendenza sacerdotale: come presso ciascun popolo esiste un diverso fondamento della nobiltà, così da noi l'eccellenza della stirpe trova conferma nell'appartenenza all'ordine sacerdotale.
===Citazioni===
*Giunto intorno ai sedici anni, volli fare esperienza delle tendenze dottrinali esistenti presso di noi, che sono tre, come ho avuto più volte modo di dire, e cioè la prima, dei Farisei, la seconda, dei Sadducei, e la terza, degli Esseni; avrei potuto scegliere la migliore, così pensavo, solo se le avessi conosciute tutte a fondo. (v. 2.9)
*Vi trovai già i primordi delle agitazioni rivoluzionarie, e molti che si scaldavano progettando la rivolta contro i Romani. Io tentai allora di calmare i sediziosi e di persuaderli a cambiare idea, aprendo loro gli occhi su chi erano coloro ai quali volevano fare la guerra, e di convincerli che non solo erano militarmente inferiori ai Romani, ma anche meno fortunati. (v. 4.17)
*Avevo allora circa trent'anni, un'età nella quale, anche se uno si tiene lontano dalle passioni illecite, gli è difficile sfuggire alle calunnie dell'invidia, specialmente se si trova in una posizione di grande responsabilità; eppure, io rispettai la virtù di tutte le donne, e respinsi qualunque donativo come se non sapessi che farmene: non accettai neppure di prendere da chi me le portava le decime che, in quanto sacerdote, mi erano dovute. (15.80)
*Vidi molti prigionieri crocifissi e ne riconobbi tre che erano stati miei amici, ne ebbi il cuore straziato e mi recai piangendo a dirlo a Tito. Egli ordinò immediatamente che fossero tirati giù e che ricevessero le cure più attente. Due, nonostante le cure, morirono, ma il terzo sopravvisse. (75.420-421)
===[[Explicit]]===
Ecco, questo è quanto ho fatto nel corso dell'intera mia vita, e sulla sua base altri giudichino pure il mio carattere, così come a loro piacerà. E dato che ora ti ho consegnato, eccellentissimo Epafrodito, il testo completo delle mie ''Antichità'', non mi resta che interrompere la mia narrazione.
 
==''Contro Apione''==
==Bibliografia==
*Flavio Giuseppe, ''In difesa degli ebrei: contro Apione'', traduzione di Francesca Calabi, Marsilio, Venezia, 1993. ISBN 88-317-5687-7
*Flavius Iosephus, ''Autobiografia'' (''Vita''), traduzione di Elvira Migliario, Fabbri editori, Milano, 1997.
 
==Altri progetti==
 
===Opere===
{{Pedia|Vita (Flavio Giuseppe)|''Vita''|(I secolo d.C.)}}
{{Pedia|Contro Apione|''Contro Apione''|(I secolo d.C.)}}
 
251

contributi