Differenze tra le versioni di "Star Wars: Knights of the Old Republic"

nessun oggetto della modifica
|personaggi=
}}
'''''Star Wars: Knights of the Old Republic''''', videogioco del 2003, ispirata all'universo di ''[[Guerre stellari]]''.
 
==Incipit==
*Affermazione: Quel pazzo Itoriano ha stabilito un prezzo piuttosto alto per il mio acquisto. Lo fa per avidità, comunque, e non per conoscenza delle mie effettive caratteristiche. ('''HK-47''')
*{{NDR|Sui [[Tusken]]}} La loro storia non può essere raccontata a qualcuno che rischierebbe di parlarne male o in modo sbagliato agli altri. Traduzione: Dire cose errate sul loro conto equivale a firmare una condanna a morte. Solo ai loro guerrieri più valorosi è permesso di ascoltare la loro storia. ('''HK-47''')
*{{NDR|Sui [[Tusken]]}} Traduzione: c'è una sola storia ufficiale, passata oralmente da una generazione a quella successiva. Traduzione: Un libro o un Datapad può essere rubato, privando la storia del valore che merita. Riversarla su carta o in formato digitale significherebbe allontanarla dalle persone. ('''HK-47''')
*{{NDR|Sulla storia dei [[Tusken]]}} Traduzione: Inizia con i tempi antichi. Allora non si chiamavano ancora Sabbipodi, poiché non c'era sabbia. La terra era verde e piena di vita, ed erano soliti vivere senza alcun tipo di vestiario. Traduzione: Benché la terra fosse rigogliosa, essi vivevano lontani dalla terra. Costruirono le loro mura alte e videro oltre l'orizzonte. Osarono raggiungere le stelle. Traduzione: Non si sa quanto tempo fa ciò avvenne. Di certo prima dell'avvento degli stranieri, prima della caduta delle città. Prima dei Costruttori. [...] Traduzione: I più arroganti del suo popolo toccarono le stelle, e questo peccato attirò l'attenzione dei Costruttori. I Costruttori non toccarono mai le stelle; le trasformarono in pietra da macina. Traduzione: Enormi demoni di metallo privarono il mondo delle sue ricchezze, finché non rimase solo il verde del terreno. Le grandi città vennero sollevate e portate via. Traduzione: Coloro che avevano usato le ricchezze vennero portati via e divennero schiavi su stelle lontane. [...] Traduzione: Giunse un tempo in cui anche i Costruttori vennero giudicati per i loro crimini. Dopo generazioni, una peste li indebolì, ed ebbe inizio la grande guerra. Traduzione: I Costruttori erano deboli, e il suo popolo capì in quel momento perché erano stati puniti: per capire il crimine e poter finalmente prendersi la rivincita sugli invasori. Traduzione: Sabotarono i macchinari al fine di distruggerli e i Costruttori in tutta risposta rasero al suolo quel verde che fino a quel momento aveva caratterizzato il pianeta. Traduzione: La terra divenne vetro, che poi si sgretolò in sabbia, ma il combattimento era stato preparato da tempo, e il suo popolo riuscì a salvarsi, sfruttando delle caverne scavate nei muri della vallata. [...] Traduzione: Le tribù si dispersero lontane fra loro, ma tutte facevano parte dei Sabbipodi e tutte ritennero sacra la terra che era rimasta sul loro mondo. La sabbia avrebbe rappresentato da quel momento in poi il loro habitat naturale. Traduzione: Quindi le macchine caddero nuovamente dal cielo. Stranieri, come te, che sfacciatamente si allontanavano dalla terra. E gli insulti alle loro credenze non erano finiti. Traduzione: Questi stranieri ricordano loro delle loro passate trasgressioni, di quando anche loro si allontanarono troppo dalla terra. Ricollegano direttamente la tua razza ai loro malnati antenati. Traduzione: È per questo che adesso i Sabbipodi odiano tutti i forestieri. I forestieri giungono a intervalli regolari, e sono sempre schiavi delle macchine. ('''HK-47''')
*Con un po' di tempo qualsiasi arma può distruggere un mondo intero. ('''HK-47''')
*Non puoi nasconderti da quello che eri, Revan! Riconosci che un tempo eri il Signore Oscuro - e che ora ho preso il tuo posto! ('''Darth Malak''')
*Non ricordi ancora, Revan? I Jedi ordirono una trappola. Ci attirarono in battaglia contro una piccola flotta della Repubblica. Durante l'attacco una squadra di Jedi abbordò la tua nave. La squadra d'assalto Jedi ti catturò e il Consiglio usò la Forza per riprogrammare la tua identità; cancellarono la tua identità e ti rivoltarono contro i tuoi seguaci. ('''Darth Malak''')
22 631

contributi