Differenze tra le versioni di "Sinistra in Italia"

nessun oggetto della modifica
m
 
 
*Col tempo ho capito che, in quanto intellettuale, è meglio non andare alle manifestazioni. Uno dei difetti enormi degli intellettuali della sinistra italiana è stato quello di farsi portabandiera delle idee. Mentre invece se fossero gli osservatori dei portabandiera delle idee, capirebbero un po' di più. ([[Francesco Piccolo]])
*Di tutta la storia della sinistra quel che rimane è quel che fecero i socialisti delle origini. Non l'ho fatto io, non l'ha fatto [[Enrico Berlinguer|Berlinguer]], non l'ha fatto [[Bettino Craxi|Craxi]]. L'hanno fatto loro, ed è ancora questa la forza della sinistra. Non altro. ([[Claudio Martelli]])
*{{NDR|Nel 2013}} È un arco cangiante che va dall'idolatria per le piste ciclabili a un sindacalismo vecchio stampo, novecentesco, a tratti incompatibile con la modernità. Che agita in continuazione i feticci del "politicamente corretto", una moda americana di trent'anni fa, e della "Costituzione più bella del mondo". Che si commuove per lo slow food e poi magari, ''en passant'', strizza l'occhio ai No Tav per provare a fare scouting con i grillini. ([[Francesco De Gregori]])
*Forse, la sinistra non ha neppure un reale interesse a vincere le elezioni perché già soddisfatta del controllo che esercita su alcuni dei settori chiave della società civile, come la scuola e l'università, la magistratura, gran parte dei media e dell'editoria, nonché del mondo intellettuale. ([[Piero Ostellino]])
2 627

contributi