Differenze tra le versioni di "Libro dei Proverbi"

nessun oggetto della modifica
*''Una [[risposta]] gentile calma la collera, | una parola pungente eccita l'[[ira]].'' (15, 1; 1974)
*''La condotta perversa è in abominio al Signore; | egli ama chi pratica la giustizia.'' (15, 9; 1974)
*''Lo [[spavalderia|spavaldo]] non vuol essere corretto, | egli non si accompagna con i saggi.'' (15, 12; 1974)
*''Un piatto di [[verdura]] con l'amore | è meglio di un bue grasso con l'odio.'' (15, 17; 1974)
*''I disegni falliscono, dove mancano i consigli, | ma riescono, dove sono molti i consiglieri.'' (15, 22; 1994)
*''All'uomo appartengono i [[progetto|progetti]] della mente, | ma dal Signore viene la risposta.'' (16, 1; 1974)
*''La mente dell'uomo pensa molto alla sua via, | ma il Signore dirige i suoi passi.'' (16, 9; 1974)
*''La stadera e le bilance giuste appartengono al Signore, | sono opera sua tutti i pesi del sacchetto.'' (16, 11; 1974)
*''Delle [[Labbro|labbra]] giuste si compiace il re | e ama chi parla con rettitudine.'' (16, 13; 1974)
*''Prima della rovina viene l'[[orgoglio]] | e prima della caduta lo spirito altero. | È meglio abbassarsi con gli umili | che spartire la preda con i [[Superbia|superbi]].'' (16, 18 – 19; 1974)
*''È meglio abbassarsi con gli umili | che spartire la preda con i [[Superbia|superbi]].'' (16, 19; 1974)
*''Corona magnifica è la [[Capelli bianchi|canizie]], | ed essa si trova sulla via della giustizia.'' (16, 31; 1974)
*''Il [[pazienza|paziente]] val più di un eroe, | chi [[autocontrollo|domina se stesso]] val più di chi conquista una città.'' (16, 32; 1974)
*''È molto meglio possedere la [[sapienza]] che l'oro, | il possesso dell'[[intelligenza]] è preferibile all'[[argento]].'' (16, 16; 1974)
*''Un tozzo di pane secco con tranquillità è meglio | di una casa piena di [[banchetto|banchetti]] festosi e di discordia.'' (17, 1; 1974)
*''Iniziare un litigio è come aprire una diga, | prima che la lite si esasperi, troncala.'' (17, 14; 1974)
*''Un [[amicizia|amico]] vuol bene sempre, | è nato per essere un fratello nella sventura.'' (17, 17; 1974)
*''Chi è parco di parole possiede la scienza; | uno spirito calmo è un uomo intelligente.'' (17, 27; 1974)