Differenze tra le versioni di "Karl Kraus"

692 byte aggiunti ,  4 mesi fa
+1.
(+1.)
 
==''Detti e contraddetti''==
*[[Adolf Loos]] e io, lui letteralmente, io linguisticamente, non abbiamo fatto e mostrato nient'altro se non che fra un'[[Urna funeraria|urna]] e un vaso da notte c'è una differenza e che proprio in questa differenza la [[civiltà]] ha il suo spazio. Gli altri invece, gli spiriti positivi, si dividono fra quelli che usano l'urna come vaso da notte e quelli che usano il vaso da notte come urna.<ref>2016, [https://books.google.it/books?id=WDt4DAAAQBAJ&lpg=PT180&dq=&pg=PT180#v=onepage&q&f=false p. 180].</ref>
*Adoperare [[parola|parole]] inusuali è un atto di maleducazione letteraria. Soltanto le difficoltà di pensiero devono essere messe fra i piedi del pubblico.
*Bisogna leggere due volte tutti gli scrittori: i buoni e i cattivi. Si riconosceranno i primi, si smaschereranno i secondi.
*Karl Kraus, ''Aforismi in forma di diario'', traduzione di Paola Sorge, TEN, 1993. ISBN 88-7983-069-4
*Karl Kraus, ''Detti e contraddetti'', a cura di Roberto Calasso, Adelphi, Milano, 1993<sup>8</sup>.
*Karl Kraus, ''[https://books.google.it/books?id=WDt4DAAAQBAJ&lpg=PT180&dq=&pg=PP1#v=onepage&q&f=false Detti e contraddetti]'', a cura di Roberto Calasso, Adelphi, Milano, 2016.
*Karl Kraus, ''Di notte'', in ''Detti e contraddetti'', a cura di Roberto Calasso, Adelphi, 1993<sup>8</sup>.
*Karl Kraus, ''Pro domo et mundo'', in ''Detti e contraddetti'', a cura di Roberto Calasso, Adelphi, 1993<sup>8</sup>.