Differenze tra le versioni di "Emily Dickinson"

+1, sistemo
m (+cat)
(+1, sistemo)
*La [[vita]] è intensa e veloce – Si affronta senza Rotte ma a Ondate designate. (a Mrs. William Henry Prince, inizio 1886, 1031<ref group="fonte" name=bMXX/>)
 
{{int|''Poesie''|Citazioni ordinate in base alla numerazione di Thomas H. Johnson (J) del 1955. Viene riportata anche la numerazione di R. W. Franklin (F) del 1998. Alla fine della sezione sono riportate le citazioni tratte da poesie presenti unicamente nella numerazione di R. W. Franklin. Per approfondire vedi [[w:en:List of Emily Dickinson poems|qui]].|h=2}}
 
*''Il [[sonno]] è ritenuto | dalle anime di buonsenso – | il chiudere gli occhi. || Il sonno è il solenne stato | sotto il quale da entrambi i lati – | stanno le Schiere di Testimoni!'' (J13 – F35<ref group="fonte" name=I>In ''[http://www.emilydickinson.it/j0001-0050.html Tutte le poesie. J1 – 50]'', ''EmilyDickinson'', traduzione di G. Ierolli.</ref>, vv. 1-6)
*''Questo fu un [[Poeta]] – | è colui Che | distilla un senso sorprendente | da Significati Ordinari – | ed Essenza così immensa.'' (J448 – F446<ref group="fonte" name=CD/>, vv. 1-5)
 
*''Sentii una Mosca ronzare – mentre morivo – il Silenzio nella Stanza | era come il Silenzio nell'Aria – | tra Folate di Tempesta -'' (J465 – F591<ref group="fonte" name=CDL>In ''[http://www.emilydickinson.it/j0451-0500.html Tutte le poesie. J451 – 500]'', ''EmilyDickinson'', traduzione di G. Ierolli.</ref>, vv. 1-4)
:''Ho udito una mosca ronzare, mentre morivo – | la quiete nella stanza era | uguale al silenzio nell'aria – | tra folate di bufera.'' (1992)
 
*''La civiltà – disprezza – il [[Leopardo]]! | È stato il Leopardo – sfrontato? | I deserti – non frenarono mai il suo Raso – | etiope – il suo Oro – | ne era Consapevole – | maculata – la sua Bruna Veste – | questa era la natura del Leopardo – Signori – | occorre – un guardiano – arcigno? | Compatite – il Leopardo – che lasciò la sua Asia! | Memorie – di Palma – | non possono essere soffocate – con Narcotico – | né soppresse – con Balsamo –'' (J492 – F276<ref group="fonte" name=CDL/>)
 
*''Se potessi vederti fra un anno, | avvolgerei i mesi in gomitoli – | e ne metterei ciascuno in un Cassetto diverso, | per paura che i numeri si confondano – || se soltanto Secoli, tardassero, | li conterei sulla Mano, | sottraendo, fino a far cadere le dita | nella Terra di Van Diemen. || Se certa, quando questa vita fosse conclusa – | che la tua e la mia, rimanessero – | la getterei da parte, come una Buccia, | e prenderei l'Eternità.'' (J511 – F356<ref group="fonte" name=D>In ''[http://www.emilydickinson.it/j0501-0550.html Tutte le poesie. J501 – 550]'', ''EmilyDickinson'', traduzione di G. Ierolli.</ref>, vv. 5-16)