Differenze tra le versioni di "Franco Bragagna"

m
minuzie
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (minuzie)
 
*{{NDR|In occasione del record del mondo di [[Usain Bolt|Bolt]]}} 9"58! 9"58! Siamo in un'altra dimensione! Siamo in un altro pianeta! Siamo in un'altra dimensione! Record del mondo! [...] Signori, è cominciata un'altra era. È cominciata l'era, benvenuti in questa, l'era di Usain Bolt.<ref>Dalla telecronaca della finale dei 100 m maschili, Mondiali di Berlino 2009, Rai 2, 16 agosto 2009. [http://www.youtube.com/watch?v=y6WKmTA2y9g Video] disponibile su ''Youtube.com''.</ref>
*Il caressismo non è giornalismo. È raccontare una partita in maniera folkloristica, usare la stessa enfasi per il gol che fa vincere l'Italia ai Mondiali e per il gol del sette a uno dell'Inter contro l'ultima squadra di serie A. Quando guardo una partita, a me la voce di un piazzista non interessa. Non puoi chiamare [[Fabio Caressa]] a commentare le gare di nuoto solo perché è famoso, è un insulto all'olimpismo.<ref>Citato in Renato Franco, ''[http://olimpiadi.corriere.it/2012/notizie/la-disfida-delle-tv-ai-giochi-franco_36d5bf76-d22b-11e1-8c20-46cab27756be.shtml La disfida delle tv ai Giochi. La Rai di Bragagna contro Caressa e Sky]'', ''Corriere.it'', 20 luglio 2012.</ref>
*{{NDR|[[Gaffe famose|Gaffe famosa]]}} Il ponte dei Frati Neri noto anche per la cronaca italiana, è il ponte sotto il quale fu trovato il cadavere di [[Licio Gelli]].<ref>Durante la telecronaca della [[maratona]] femminile alle Olimpiadi di Londra 2012, Bragagna compie una grossolana [[gaffe famose|gaffe]] confondendo Licio Gelli, l'ex Maestro venerabile della loggia massonica P2, ancora vivo, con [[Roberto Calvi]], il finanziere e presidente del Banco Ambrosiano. Infatti nel giugno 1982 nei pressi del ponte dei Frati Neri, fu rinvenuto proprio il corpo senza vita del finanziere e la sua fine è ancora oggi avvolta nel mistero {{cfr}} ''[http://www.unita.it/italia/gaffe-di-raisport-li-mori-br-licio-gelli-ma-e-vivo-1.435797 Gaffe di Raisport: «Lì morì Gelli»]'', ''Unità.it'', 5 agosto 2012.</ref>
 
==Note==