Differenze tra le versioni di "Virtù"

332 byte aggiunti ,  10 mesi fa
+1, alfabetizzazione
(+1)
(+1, alfabetizzazione)
 
*''Ahi nome vano, Virtù, | ludibrio de' [[Malvagità|malvagi]]!'' ([[Vincenzo Monti]])
*Così porta la natura nostra: in pubblico (se, anche il pubblico è ridotto al termine minimo d'un solo individuo) affettiamo sensi sdegnosi e noncuranza suprema; soli con noi medesimi, operiamo in aperta contraddizione di quelli. V'è un po' d'[[ipocrisia]], anche, nella virtù più incorrotta e sincera. ([[Vittorio Imbriani]])
*E non c'è nessun individuo di nessun popolo che, se guidato dalla natura, non possa pervenire alla virtù. ([[Marco Tullio Cicerone]])
*Hai ottenuto tutti i risultati migliori, con la virtù come guida, la sorte per compagna. ([[Marco Tullio Cicerone]])
*Dal [[dubbio]] su Dio, arrivai al dubbio sulla virtù, fragile idea che ogni secolo ha fondato come ha potuto sull'impalcatura delle leggi, idea ancor più vacillante. ([[Gustave Flaubert]])
*Diceva che dei suoi [[difetti]] facevo virtù perché era nella mia natura di mettere le persone amate al riparo dalla verità. Nella quale verità, sosteneva, sarebbe stato in agguato qualcosa. ([[Don DeLillo]])
*Dove stanno grandi virtù, vuol dire che c'è qualcosa di marcio. ([[Bertolt Brecht]])
*''È gentilezza dovunqu'è vertute, | ma non vertute ov'ella; | sì com'è 'l cielo dovunqu'è la stella, | ma ciò non e converso. | E noi in donna e in età novella | vedem questa salute, | in quanto vergognose son tenute, | ch'è da vertù diverso.'' ([[Dante Alighieri]])
*E non c'è nessun individuo di nessun popolo che, se guidato dalla natura, non possa pervenire alla virtù. ([[Marco Tullio Cicerone]])
*Hai ottenuto tutti i risultati migliori, con la virtù come guida, la sorte per compagna. ([[Marco Tullio Cicerone]])
*L'[[immoralità]] è il fondamento del dispotismo così come la virtù è l'essenza della repubblica. ([[Maximilien de Robespierre]])
*L'unica ricompensa della virtù è la virtù. ([[Ralph Waldo Emerson]])
Utente anonimo