Ervin László: differenze tra le versioni

 
*La coerenza del nostro [[universo]] ci dice che tutte le sue stelle e galassie sono in qualche modo collegate. E la sorprendente sintonizzazione fine delle sue costanti fisiche suggerisce che alla sua nascita il [[vuoto]] in cui emerse il nostro universo non era strutturato in modo casuale. È probabile che un universo precedente abbia informato la nascita del nostro universo, più o meno come il codice genetico dei nostri genitori ha informato il concepimento e la crescita dell'embrione che poi è cresciuto fino a diventare ciò che siamo oggi. (p. 33)
*Non è necessario spiegare come la [[materia]] inconscia generi la [[coscienza]] immateriale, poiché la materia non è interamente inconscia, e nemmeno la coscienza è totalmente separata dalla materia. (p. 94)
*Secondo i calcoli di [[Roger Penrose]], la probabilità che il nostro [[universo]] si sia originato per selezione casuale fra possibilità di universi alternativi è una su 101012310<sup>10123</sup>. Si tratta di un numero inconcepibilmente grande, che indica un'improbabilità di dimensioni astronomiche. In effetti, Penrose stesso parla della nascita del nostro universo come di una "singolarità" in cui le leggi della fisica non reggono. (p. 127)
 
==Bibliografia==
3 294

contributi