Differenze tra le versioni di "Sébastien-Roch Nicolas de Chamfort"

m (wlink)
 
==Citazioni di Nicolas Chamfort==
*{{NDR|[[ultime parole]], rivolte all'amico [[Emmanuel Joseph Sieyès]]}} Ah! Amico mio, me ne vado infine da questo mondo, dove bisogna che il cuore si spezzi o s'indurisca.
:''Ah! mon ami, je m'en vais enfin de ce monde, où il faut que le coeur se brise ou se bronze.''<ref>Citato in P.-J. Stahl (''alias'' [[w:Pierre-Jules Hetzel|Pierre-Jules Hetzel]]), ''L'histoire de Chamfort'', in Chamfort, ''Maximes, pensées, anecdotes, caractères et dialogues'', Levy, Paris, 1857, [https://books.google.it/books?id=VcqsPwuzpskC&pg=PR50#v=onepage&q&f=false p. L].</ref>
*Bisogna riconoscere che, per essere felici in questo mondo, ci sono delle facoltà dell'anima che bisogna interamente paralizzare.<ref name="multi">Citato in [[Guido Almansi]], ''Il filosofo portatile'', TEA, Milano, 1991.</ref>
*Bisogna scegliere tra amare le donne e conoscerle: non c'è via di mezzo.<ref>Citato in ''Focus'', n. 118, p. 174.</ref>
Utente anonimo