Superchilum

Iscritto il 29 apr 2006
*Qualunque cosa succeda, non smetterò mai di scrivere Disney. È un sogno realizzato, un lavoro che amo tantissimo, una fonte continua di gioia. Faccio il lavoro che sognavo da piccolo, mi diverto, mi pagano e il futuro è tutto da scrivere: come si fa a non essere ottimisti?<ref name=comicus/>
*Topolino resta amatissimo e popolarissimo per un semplice motivo: perché quei personaggi non sono "cosi" col becco e le orecchie. Siamo NOI. Sono esseri umani che happen to be paperi e topi. La loro umanità, i loro difetti, i loro pregi, le loro manie, sono le nostre. Parlano a tutti noi, senza distinzione di provenienza geografica, età, sesso, religione. Ci dicono qualcosa di noi. E come diceva Calvino parlando dei classici, non hanno mai finito di dire quello che hanno da dire.<ref name=comicus>Da un'intervista a Gennaro Costanzo, ''[http://www.comicus.it/index.php/component/k2/item/55248-topolino-3000-intervista-a-roberto-gagnor/55248-topolino-3000-intervista-a-roberto-gagnor Topolino 3000: intervista a Roberto Gagnor]'', ''Comicus'', 20 maggio 2013</ref>
 
=== ''Il mio nome è Maria Maddalena'' ===
(pagine 89, 90, 90, (93-95), (122-123), 144, 148)<ref>[[Roberta Trucco]], ''Il mio nome è Maria Maddalena'', Marlin Editore, 2019. ISBN 9788860431493</ref>
 
== Barnstar e altre citazioni ==