Differenze tra le versioni di "Scientology"

8 217 byte aggiunti ,  1 anno fa
*Hubbard aveva presentato Scientology come una logica estensione di Dianetics, ma si trattava di uno sviluppo di innegabile convenienza poiché gli assicurava di rimanere in affari anche se, alla fine, il tribunale avesse assegnato il controllo di Dianetics, e i suoi preziosi copyright, a «quella piccola flatulenza», l'odiato Don Purcell. La differenza tra Dianetics e Scientology era che Dianetics si rivolgeva al corpo, laddove Scientology si rivolgeva all'anima. Con la sua solita ampollosità Hubbard affermava che si era «imbattuto nell'incontrovertibile, scientificamente convalidata prova dell'esistenza dell'ANIMA umana.»
*Scientology era sbocciata nel dopoguerra, epoca di protesta e incertezza in cui i giovani erano alla ricerca di senso di appartenenza, di un significato da dare alla vita. Hubbard li offriva entrambi, prometteva risposte e coltivava un forte senso di gruppo, di esclusività che separava gli scientologisti dal mondo reale.
 
===[[Cyril Vosper]]===
*Gli scientologist sono felici perché sentono di stare compiendo un'opera vitale nel salvare le qualità di un'umanità e di una civiltà che essi, e molti altri, vedono erosa dal materialismo e dall'egoismo. Portate loro via Scientology e si uniranno alla massa frustrata. Portate loro via la ''raison d'etre'' e gli porterete via la fede.
*L'enfasi delle psicoterapie viene posta sull'estirpazione dell'aberrazione mentale e sul portare il paziente a uno stato "normale" o "accettabile" entro gli attuali canoni sociali. Scientology rompe con questa tradizione poiché l'aberrazione mentale viene mostrata come essere unicamente il risultato di una diminuita consapevolezza spirituale, di una sicurezza e capacità attenuate. Lo scopo ultimo di Scientology è quello di produrre un essere con capacità fortemente accresciute, molto oltre qualsiasi cosa prima immaginata possibile per l'essere umano. Rimettere il Thetan nella sua giusta posizione di superiorità e libertà e non in balia di conclusioni estranee al tempo presente.
*La pubblicità dei servizi di Scientology non riconosce molta intelligenza al suo pubblico.<br>«Non essere ragionevole» ha detto Hubbard, e la sua pubblicità è doverosamente irragionevole. Spesso è anche incomprensibile, superficiale, noiosa, piena di vanterie (sempre!), di cattivo gusto, inaccurata, non informativa, assurda, ipocrita, pretenziosa, poco perspicace, grezza, zuccherosa, ridicola, egocentrica, impudente, esagerata, priva di immaginazione, di fatto decisamente tipica, come tutte le pubblicità.
*Ogni religione, ideologia politica o dittatore ha proposto una teoria «per il bene dell'Umanità», indipendentemente da quanto degradante fosse. Tutti gli scientologist credono e sostengono con gli occhi splendenti del proselitista che: «Scientology è la sola cosa che può salvare l'Umanità».<br>Dopo aver visto, lavorato e avere conosciuto da vicino un grande numero di scientologist che erano stati "chiariti", il futuro proposto da Hubbard è al contempo grottesco e terrificante. Quelle persone avevano perso il controllo della propria mente. La loro prospettiva della realtà e il contatto con essa erano così limitati da essere assurdi. Ma sono intimamente convinti di essere dei super uomini. Ne sono convinti come nessun altro aderente a qualsiasi altra religione potrà mai essere così convinto della propria infallibilità.<br>Essi intendono "salvare il mondo da se stesso", sia che il mondo voglia essere salvato sia che non lo voglia. E il pensiero stesso di un simile destino per il buon vecchio mondo è terrificante.
*Perché Scientology? Perché milioni di persone ricevono le sue riviste? Perché centinaia di migliaia di persone pensano che Scientology sia il solo modo che la razza umana ha per ritrovare se stesse e sopravvivere alla minaccia della Bomba Atomica, dell'esplosione demografica, dell'erosione dei valori, o di qualsiasi altro tra la moltitudine di problemi che ci affliggono? Perché dopo tutte le filosofie radicali che si sono succedute nel corso dei secoli, e tutti i problemi e miserie che esse hanno causato, la gente ancora si affolla attorno a un'ennesima bacchetta magica che risolverà tutti i suoi problemi e renderà il mondo un luogo di pace, luce e amore?<br>La ragione deve essere proprio questa. Il mondo non è pieno di pace, luce e amore. Tutti noi vorremmo che lo fosse. Quando si presenta qualcuno che sostiene di avere la formula e vanta l'efficacia dei suoi metodi, quell'uomo sarà seguito. E se fa in modo di tenere sempre una succosa carota davanti al naso dei suoi seguaci ci sarà sempre chi penserà che valga la pena seguirlo. E se allo stesso tempo riesce a parlare del grandioso valore del suo seguito, della loro integrità e superiorità etica, se riuscirà a convincere i seguaci che saranno loro ad ereditare la Terra, allora farà appello sia alla loro natura più superficiale che a quella più profonda. Se riesce a mostrare una personalità magnetica e pretese di umiltà molti lo ameranno e lo seguiranno, indipendentemente da dove vada.
*Scientology è molto simile a quasi tutte le altre pseudoscienze. È stata sviluppata e rigidamente controllata da un solo uomo le cui parole vengono ritenute sacrosante dai seguaci. L'atteggiamento verso la critica è che il critico è finanziato da interessi occulti che vogliono mantenere la razza umana a livello primitivo, oppure è un pazzo; forse entrambe le cose. I successi vengono proclamati a voce alta, mentre i fallimenti sono ignorati oppure diligentemente giustificati. I seguaci descrivono apertamente il Fondatore come un genio di statura eccelsa e di divina ispirazione, e lui ovviamente ha la medesima considerazione di se stesso. La sua disciplina è L'UNICO modo per risolvere le difficoltà, e lo fa con tanta facilità da far sembrare gli altri ricercatori del settore degli stupidi sempliciotti. Il leader e i suoi seguaci si arrogano un'autorità di giudizio delle faccende umane che nella realtà è ingiustificata.
*Scientology non è l'unica psicoterapia che sostiene di aver scoperto il fenomeno delle vite precedenti. A differenza di altri ambiti psicoterapeutici molto più cauti, Scientology non vede però l'ora di abbracciare ciò che non è comunemente accettato, poiché esso dimostra la natura veramente rivoluzionaria della materia e dà ad Hubbard la possibilità di criticare la mancanza di immaginazione delle altre filosofie. Probabilmente è vero che altre filosofie avrebbero rifiutato le vite precedenti senza una completa analisi, poiché per chi cerca di comprovare il proprio materialismo scientifico esse sono inaccettabili e solleverebbero troppi quesiti di natura spirituale. Ma Hubbard non ha fornito prove verificabili. Effettivamente è quasi impossibile provare, in un modo o nell'altro, l'esistenza di vite precedenti. Esse sono state materia di imbrogli e di molti discorsi pseudo scientifici incomprensibili, ma se Hubbard ha organizzato una procedura che cercava di verificare le sue affermazioni ed è stato in grado di dimostrare centinaia di casistiche "controllate quando possibile", le sue dichiarazioni avrebbero dovuto avere qualche peso. Si può solo concludere che o l'argomento effettivamente non può prestarsi ad alcuna analisi, oppure che il disprezzo di Hubbard per la razza umana è tale da non sentirsi in obbligo di verificare alcunché. Probabilmente sono vere entrambe le cose.
*Scientology non è una scienza perché i suoi assunti sono affermati fin dall'inizio come verità e non vengono permessi ulteriori controlli. Potrebbe avere un valore, ma non è una scienza.
*Se in futuro verrà scritta un'accurata storia del ventesimo secolo - e se Scientology si guadagnerà la storia mi chiedo se esisteranno gli storici, per non parlare degli storici credibili - Scientology si guadagnerà di sicuro un riconoscimento, tra le sue molte altra caratteristiche di rilievo, per aver ridotto gli ideali umani, la filosofia, la religione e la saggezza alla stregua di una qualsiasi marca di fagioli in scatola.
*Se uno scientologist dovesse diventare scettico, il che sorprendentemente accade molto di rado, verrebbe buttato fuori o sottoposto a procedimenti al punto tale da cancellare quella contagiosa malattia, l'incredulità. Secondo il ragionamento ambivalente di Hubbard, il fatto che lo scetticismo verso Scientology possa essere sottoposto a procedimento e cancellato dimostra che tale scetticismo si basa su una aberrazione reattiva. Essere critici di Scientology è la prova che si sta negando la vera ed essenziale bontà insita in tutti noi. Tale comportamento contraddittorio, insano ed auto distruttivo deve naturalmente essere corretto con la massima efficienza e velocità. Se l'individuo si è spinto al punto di rifiutare i procedimenti, vale a dire di essere liberato da se stesso, allora, pur con tutto il dispiacere possibile, egli rappresenta un pericolo per il solo movimento sulla Terra capace di essere una valida risposta alla Bomba Atomica, all'Esplosione Demografica, alle Guerre, alla Marcia Inarrestabile della Tecnologia, a Dandruff e a tutte le altre minacce che si palesano all'orizzonte. Deve essere espulso.
 
===[[Lawrence Wright]]===
22 580

contributi