Differenze tra le versioni di "Vangelo secondo Giovanni"

→‎Rudolf Steiner: Fix typo. I segni di omissione iniziali e finali sono da omettere nelle voci tematiche, si conservano solo quelli intermedi, nel corpo della citazione.
(→‎Rudolf Steiner: Fix typo. I segni di omissione iniziali e finali sono da omettere nelle voci tematiche, si conservano solo quelli intermedi, nel corpo della citazione.)
===[[Rudolf Steiner]]===
*Così il Vangelo di Giovanni vuole mostrarci che il Cristo è colui che dette il grande impulso all'uomo, perché potesse ricevere la forza per sentirsi in eterno quale singolo io individuale. Questa è la svolta dell'Antico Patto al Nuovo Patto: nell'Antico vigeva sempre il carattere dell'anima di gruppo, per cui ogni io si sentiva apparentato agli altri, senza sentire veramente se stesso, né gli altri io; mentre sentiva ciò che li accoglieva in comune: l'io del popolo o della stirpe.
*[…] l’autoreL'autore del Vangelo di Giovanni (a prescindere da quanto egli vi ha pur sempre introdotto di immaginativo) noi lo possiamo chiamare l’annunziatorel'annunziatore di tutto ciò che, sull’eventosull'evento del Cristo, risulta a chi possiede la parola interiore, fino al grado dell’intuizionedell'intuizione. Infatti, in sostanza egli ci caratterizza i misteri del regno del Cristo dal punto di vista della parola interiore, ovvero del Logos. A base del Vangelo di Giovanni sta dunque la conoscenza ispirativa e intuitiva.
*[…] possiamoPossiamo dire che il Vangelo di Giovanni è fondato sull’iniziazionesull'iniziazione, e gli altri tre vangeli (soprattutto quello di Luca, secondo la dichiarazione stessa del suo autore) sono basati sulla chiaroveggenza.
 
==Bibliografia==