Differenze tra le versioni di "A Beautiful Mind"

 
== Dialoghi ==
* '''Martin Hansen''': Spaventato?<br />'''John Nash''': Terrorizzato. Mortificato. Pietrificato. Disorientato. Da te.
 
*'''John Nash''': Sai che Hansen ha pubblicato un altro articolo? E io non trovo neanche l'argomento per la mia tesi.<br />'''Charles Herman''': Beh il lato positivo è che hai inventato la "window art".
 
*'''John Nash''': Perché il miglior risultato si ottiene quando ogni componente del gruppo farà ciò che è meglio per sé... e per il gruppo...<br />'''Hansen''': Se è un sistema per essere l'unico a provarci con la bionda, vai all'inferno!<br />'''John Nash''': Dinamiche dominanti, signori, dinamiche dominanti... Adam Smith, si sbagliava!
 
*'''Studente''': Possiamo lasciare aperta una finestra professore? Fa molto caldo.<br />'''John Nash''': Il vostro benessere viene dopo la mia possibilità di udire la mia voce.
 
* '''Marcee Herman''': Che cosa stai facendo?<br />'''John Nash''': Cerco di isolare degli schemi ricorrenti in questi periodici, in un certo lasso di tempo. E tu?<br />'''Marcee Herman''': Parli un po' strano, Signor Nash.<br />'''John Nash''': Ti conosco?<br />'''Marcee Herman''': Mio zio dice che sei molto intelligente ma non tanto gentile. Così non devo farci caso se sei antipatico.<br />'''John Nash''': E tuo zio chi sarebbe?<br />'''Charles Herman''': Il prodigo compagno di stanza, è tornato.
 
*'''John Nash''': Alicia, il nostro rapporto garantisce un impegno a lungo termine? Perché io ho bisogno di una prova, una sorta di dati empirici, verificabili.<br />'''Alicia''': Scusami... Dammi solo un attimo per ridefinire il mio concetto puerile di rapporto amoroso. Una prova... Dati verificabili... Okay. Allora... Quanto è grande l'universo?<br />'''John Nash''': Infinito.<br />'''Alicia''': Come lo sai?<br />'''John Nash''': Perché tutti i dati indicano che è infinito.<br />'''Alicia''': Ma non è stato ancora dimostrato...<br />'''John Nash''': No...<br />'''Alicia''': Tu non l'hai visto...<br />'''John Nash''': No...<br />'''Alicia''': Come fai a saperlo con certezza?<br />'''John Nash''': Non lo so, ci credo e basta"<br />'''Alicia''': È la stessa cosa con l'amore, penso. Ora, l'unica cosa che tu non sai è se io voglio sposare te.
 
*'''Dottor Rosen''': Cos'è più probabile? Che suo marito, un matematico senza preparazione militare, sia una spia governativa in fuga dai russi ... <br />'''Alicia''': Così lo fa sembrare pazzo. .<br /> '''Dottor Rosen''': … oppure che abbia perduto il contatto con la realtà?
 
*'''Alicia''': A cosa stai pensando? <br />'''John Nash''': Che cosa fa la gente? <br />'''Alicia''': È la vita John, esistono infinite possibilità. Basta aggiungere il significato.
 
*'''Dottor Rosen''': Perché hai smesso di prendere i farmaci?<br />'''John Nash''': Perché non riuscivo a fare il mio lavoro. Non riuscivo a tenere il bambino. Non riuscivo a rispondere all'amore di mia moglie. Crede che questo sia meglio dell'essere pazzo?
 
*'''Dottor Rosen''': La schizofrenia è degenerativa. Alcuni giorni possono essere esenti da sintomi, ma col tempo peggiorerai. <br />'''John Nash''': È un problema. Non è nient'altro. È un problema che non ha soluzione. È questo che faccio io: risolvo problemi. È quello che so fare meglio. <br />'''Dottor Rosen''': Questa non è matematica. Non puoi scoprire una formula che cambi il tuo modo di percepire il mondo. <br />'''John Nash''': Non devo fare nient'altro che applicare la mente. <br />'''Dottor Rosen''': Non c'è teorema, non c'è dimostrazione, non puoi uscirne con il ragionamento. <br />'''John Nash''': Perché no? Perché non posso? <br />'''Dottor Rosen''': Perché è proprio nella tua mente! È nella tua mente che è localizzato il problema! <br />'''John Nash''': Io ce la posso fare. Troverò una soluzione. Ho solo bisogno di tempo.
 
* '''John Nash''': Ciao Martin.<br />'''Martin Hansen''': Oh Gesù mio!<br />'''John Nash''': No, non ce l'ho. Il mio complesso di onnipotenza assume una forma completamente diversa.
 
* '''Martin Hansen''': Quelle... {{NDR|Le allucinazioni}} be' hai capito... se ne sono andate?<br />'''John Nash''': No, non se ne sono andate e forse non se ne andranno mai. Ma io mi sono abituato a ignorare loro e, forse, come risultato loro hanno abbandonato me. Credi che sia così coi nostri sogni e i nostri incubi, Martin? Dobbiamo continuare ad alimentarli perché restino in vita?<br />'''Martin Hansens''': Però sono cose che ti perseguitano.<br />'''John Nash''': Sono il mio passato, Martin. Tutti sono perseguitati dal passato.
 
* '''Marcee Herman''': Che cosa stai facendo?<br />'''John Nash''': Cerco di isolare degli schemi ricorrenti in questi periodici, in un certo lasso di tempo. E tu?<br />'''Marcee Herman''': Parli un po' strano, Signor Nash.<br />'''John Nash''': Ti conosco?<br />'''Marcee Herman''': Mio zio dice che sei molto intelligente ma non tanto gentile. Così non devo farci caso se sei antipatico.<br />'''John Nash''': E tuo zio chi sarebbe?<br />'''Charles Herman''': Il prodigo compagno di stanza, è tornato.
 
==Citazioni su ''A Beautiful Mind''==
Utente anonimo