Differenze tra le versioni di "Massima"

506 byte aggiunti ,  1 anno fa
Gibran, Goethe e Renan
(Schopenhauer)
(Gibran, Goethe e Renan)
*Ciascuna massima dovrebbe farci sentire che poggiamo i piedi su fondamenta sicure anche nel fluire del tempo e dei cambiamenti; ciascuna dovrebbe provarci di resistere immobile, sorretta dalle stelle eterne, nel torrente degli anni e delle generazioni che spazzano via e inghiottono dottrine e armamenti e imperi. ([[Robert Louis Stevenson]])
*Le massime generali sono, nella disciplina della vita, ciò che la pratica è per l'arte. ([[Chamfort]])
*Le massime rimangono insignificanti finché non si concretizzano in abitudini. ([[Khalil Gibran]])
*Nel mondo ci sono tutte le buone massime; manca soltanto l'applicazione. ([[Blaise Pascal]])
*Nessun carattere è tale che si possa abbandonarlo a se stesso e lasciarlo andare liberamente; esso ha bisogno di esser guidato con nozioni e massime. ([[Arthur Schopenhauer]])
*Odio le cattive massime più delle cattive azioni. ([[Jean-Jacques Rousseau]])
*Per l'uomo di mondo una raccolta di aneddoti e massime è il più gran tesoro, se saprà disseminare i primi nella conversazione inserendoli al punto giusto e ricordarsi delle seconde al momento opportuno. ([[Johann Wolfgang von Goethe]])
*Uomini mediocramente morali hanno scritto eccellenti massime; invece uomini virtuosissimi nulla fecero per far durare la tradizione della virtù. ([[Ernest Renan]])
 
==Voci correlate==
Utente anonimo