Avarizia: differenze tra le versioni

222 byte aggiunti ,  1 anno fa
m (removed Category:Qualità using HotCat)
*Avarizia è il quinto vizîo che nasce della mala volontà; e questo fa l'animo vizîoso e disordinato in ciò che 'l fa disideroso ed empio di guadagnare o ritenere ricchez[z]e. E comettesi Avarizia per molte vie, e ha catuna il suo nome per meglio tenelle a mente. E quelli sono i vizî che nascono d'Avarizia, e sono cosí nominati: Simonia, Usura, Ladroneccio, Fur[t]o, Rapina, Forza, Ing[a]nare, Spergiuro, Bugia. ([[Bono Giamboni]])
*Avaro (''agg.''). Smodatamente desideroso di conservare ciò che altre brave persone vorrebbero tanto ottenere. ([[Ambrose Bierce]])
*Bione chiamava l'avarizia la metropoli d'ogni scelleratezza, e diceva che il ricco avaro custodisce i suoi averi come se fossero cosa propria, e non ne trae alcun comodo come se fossero cosa altrui. ([[Giovanni Stobeo]])
*Bisogna fuggire l'avarizia perché è un difetto molto brutto e cattivo, ma bisogna amare l'[[economia]] che è buona virtù e sorella della prudenza; essa è un grande aiuto alla carità. ([[Victorine Le Dieu]])
*{{NDR|[[Diogene di Sinope]]}} Definì l'avarizia la metropoli di tutti i mali. ([[Diogene Laerzio]])