Differenze tra le versioni di "Roberto Calasso"

→‎Citazioni: wikilink
(→‎Citazioni: wikilink)
*Le figure del mito vivono molte vite e molte morti, a differenza dei personaggi del romanzo, vincolati ogni volta a un solo gesto. (p. 36)
*Il gesto mitico è un'onda che, nell'infrangersi, disegna un profilo, come i dadi gettati formano un numero. Ma ritirandosi accresce nella risacca la complicazione indominata, e alla fine la commistione, il disordine, da cui nasce un ulteriore gesto mitico. Perciò il mito non ammette sistema. (p. 316)
*È davvero esistito [[Alessandro di Abonutico]]? Alcune gemme, alcune monete, alcune iscrizioni lo confermano. Ma, a parte quelle immagini silenziose, la sua vita ha lasciato traccia solo nello sfrenato pamphlet di [[Luciano di Samosata|Luciano]] contro di lui. Dobbiamo credere a Luciano? È difficledifficile dirlo, ma la pura forza della letteratura ci trascina. (p. 332)
 
==Note==
12 829

contributi