Alfonso V d'Aragona: differenze tra le versioni

vedi sotto
(vedi sotto)
'''Alfonso di Trastámara''', detto il '''Magnanimo''' (1394 – 1458), principe spagnolo della casa reale di Castiglia, re di Aragona con il nome di '''Alfonso V''', come '''Alfonso III''' re di Valencia, come '''Alfonso II''' re di Sardegna, come '''Alfonso I''', re di Maiorca e di Sicilia, re titolare di Corsica, di Gerusalemme e d'Ungheria, conte '''Alfonso IV''' di Barcellona e delle contee catalane (Rossiglione e Cerdagna) dal 1416 al 1458, duca titolare di Atene e Neopatria, re '''Alfonso I''' di Napoli dal 1442 al 1458.
 
*Un matrimonio può essere tranquillo e pacifico solo se la moglie è cieca e il marito sordo.
:''Matrimonium ita demum exigi tranquille et sine querela posse dicebat, si mulier caeca fiat et maritus surdus.''<ref>Citato in [[Antonio Beccadelli]], ''[http://ww2.bibliotecaitaliana.it/xtf/view?docId=bibit000602/bibit000602.xml&chunk.id=d4486e845&toc.depth=1&toc.id=d4486e806&brand=newlook De dictis et factis Alphonsi regis]'', libro III, 7.</ref>
 
==Citazioni su Alfonso V d'Aragona==