Differenze tra le versioni di "Norman Manea"

nessun oggetto della modifica
*{{NDR|Sugli [[attentati dell'11 settembre 2001]]}} Se lo scopo era colpire al cuore una civiltà, bisognava colpire le biblioteche. I santuari del commercio e della finanza sono un aspetto esteriore. Ma nella biblioteca c'è in cuore, perché là c'è tutto, anche sul commercio, anche sulla finanza, anche sulla letteratura, anche sull'arte. Là dentro si trova il codice della civiltà, la sua lingua, la sua matrice.
 
{{Int|Da [https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2017/09/16/la-verita-e-sempre-corrotta-dalle-opinioniMilano15.html?ref=search ''"La verità è sempre corrotta dalle opinioni"'']|Intervista di Simone Mosca, ''La repubblica'', 16 settembre 2017}}
*{{NDR|Su [[Donald Trump]]}} È la classe media che di tanto in tanto per sparigliare si diverte a votare contro se stessa. Accadde anche con Hitler, in troppi dimenticano che i tedeschi lo elessero. Ma non è inaspettato di questi tempi vedere un miliardario diventare presidente. Il vero problema è il sistema americano. Contando il voto popolare, Clinton avrebbe vinto con un margine di quasi tre milioni.
*La verità è sempre corrotta dalle opinioni. Per un anno il ''New York Times'' ha elencato le bugie di Trump, fornendo prove e fatti. Per Trump è stato sufficiente dire che il ''New York Times'' faceva propaganda. E in tanti, non tutti, gli hanno creduto.
21 743

contributi