Differenze tra le versioni di "Anplagghed al cinema"

nessun oggetto della modifica
(Aggiunti dialoghi)
*'''Giacomo''': Comandante, io suggerirei di aprire un varco spazio-temporale, e mostrare loro con delle immagini da dove proveniamo. <br/> '''Giovanni''': Bravo! <br/> '''Giacomo''': Mentre richiamo lo schermo olografico {{NDR|lo fa apparire sullo sfondo}}, lei spieghi a questi alieni chi siamo, comandante! <br/> '''Giovanni''': Noi siamo terrestri! Uomo {{NDR|indicando sé stesso}}, donna {{NDR|indicando Irina}}, robot {{NDR|indicando Giacomo}}... terrone {{NDR|indicando Aldo}}!
 
==Seconda scena (alAl bancomat)==
*'''Giacomo''': {{NDR|Spazientito da Aldo che non riesce a prelevare dal bancomat.}} Scusi, scusi, ha dei problemi alle mani? Tipo gravi impedimenti motori agli arti superiori? No, perché sono venticinque minuti che digita inutilmente su quella tastiera, suppongo nel vano tentativo di prelevare denaro senza riuscirci. Ce la farà entro Natale? Glielo auguro io e tutta la fila, grazie e buon lavoro!<br />'''Silvana''': Va be', scusi eh! Stia tranquillo, ci sono prima io davanti, quindi...<br />'''Giacomo''': Quindi se lei non ha un cazzo da fare è un'altra questione, ha capito? Non è che possiamo star qua tutta la mattina ad aspettare uno che deve fare un prelevamento!<br />'''Aldo''': Per favore cortesemente, glielo dico cortesemente, eh? Può... andare un passo dietro la linea gialla? Eh? E non starci sopra? E non schiacciare la schiena alla linea gialla, eh? Perché la linea gialla soffre! Perché la linea gialla è un punto di, di, di fermo, non un punto di sovraccarico, ha capito? Non le sto chiedendo chissà che cosa! Voglio dire, è inutile che mi guarda con questi occhi da cernia! Forse perché mi vuole cernire il codice segreto? È per questo che va un passo avanti, eh? Questo... allunga questo collo a brontosauro perché mi vuole cernire il codice segreto? Eh? Eh? Cosa vive lei ancora nel giurassico signora? Guardi stiamo facendo una una cosa di di proprietà privata questa è una stanza non è un cantieeereeee! E non è quest e non mi guardi questa oassessa, uh, ah! <br />'''Giacomo''': Signora non faccia gli occhi da cernia e il collo da brontosauro con uno che ha dei problemi motori alle mani e soprattutto, ormai è acclarato, siamo di fronte a un individuo che non sa ne intendere e ne volere, capisce? Se no siamo qua fino alla prossima olimpiade. <br />'''Silvana''': Ma guardi che è diventato tutto rosso eh, prende le malattie, sa... Lei deve assorbire tutte le energie benefiche della luna, eh! Apra tutti i suoi chakra!<br />'''Giacomo''': Glieli aprò io i chakra, adesso!<br />'''Aldo''': No! Ho sbagliato! Ho sbagliato, è la seconda volta che sbaglio, ora se sbaglio anche la terza volta mi mangia la tessera del bancomat, io sono un uomo finito.<br />'''Giacomo'''. Magari così si leva dalle palle e preleviamo noi.<br />'''Aldo''': Telefono a casa. <br />'''Giacomo''': Telefono a casa?<br />'''Aldo''': Ma tanto è inutile non ci sarà nessuno adesso... <br />'''Giacomo''': Ma porca di quella...<br />'''Aldo''': Graziella sei a casa? Mamma mia, mi stai salvando la vita, non sai quanto ti sono grato che tu sei a casa in questo momento, Graziella ascolta eee è Graziella, mia suocera, è a casa. <br />'''Giacomo''': {{NDR|Sarcastico}} Ce la saluti molto calorosamente. <br />'''Aldo''': Ti saluta... lei è?<br />'''Giacomo''': Giorgio Stramaroni. <br />'''Aldo''': Giorgio Stramaroni una persona molto in. Ascolta Graziella dovresti andare in camera di Gaetano, hai presente capitan orsetto, quello che lui ci gioca sempre che parla sempre con lui che per parlare con me parla attraverso di lui, capitan orsetto quello che ci dorme tutte le notti... ce l'hai in mano? Squartalo! Dentro ci deve essere il numero di codice del bancomat! Tira via la paglia, l'hai trovato? Eh, dimmi... cinque, quattro... sette... No!! No, Graziella no! 5-4 è il numero di codice segreto per vedere i porno su Sky! {{NDR|Guarda Giacomo, imbarazzato}} Guardi che lo faccio di lavoro... cioè, che mi frega a me? <br />'''Giacomo''': E che lavoro fa?<br />'''Aldo''': Falegname.... allora Graziella vai in camera di Caterina, {{NDR|Di nuovo, a Giacomo}} Caterina è mia figlia, la femmina. Mamma mia quanto è grande. <br />'''Giacomo''': Scusi, quanti figli ha?<br />'''Aldo''': Sette! <br />'''Giacomo''': {{NDR|A Silvana, sapendo come andrà a finire}} Stiamo qua fino alla prossima Olimpiade, glielo dico io... <br />'''Aldo''': Allora Graziella, sei in camera di Caterina? Ok allora, davanti all'armadio c'è la sua collezione di Barbie, ok, prendi "Barbie Baldracca"... Non quella con le calze a rete rotte, quella è "Barbie Alcolista", "Barbie Baldracca" è quella con la minigonna vertiginosa, c'ha il tatuaggio della farfalla sul gluteo, e sotto l'ombelico c'è il codice... l'hai trovato? Dimmi! 1, 2, Vai piano che non ti seguo... 2 me lo metto qua... 3 me lo metto qui... {{NDR|indicando varie zone della testa}} <br />'''Giacomo''': Scommetto che è 4 e 5. <br />'''Aldo''': 4 me lo metto qui e 5 me lo metto qua sotto il cervelletto. Ciao, vado se no mi dimentico i numeri, ciao! <br />'''Giacomo''': {{NDR|A Silvana, dopo aver scoperto il codice, ovvero 12345, considerando il tempo che Aldo ha perso per indovinarlo}} Una famiglia di geni!! I più famosi criptologi dell'Altitalia!! Che cazzo parlo a fare con lei... <br />'''Aldo''': {{NDR|Comincia a tastarsi i punti della testa dove ha "salvato" i numeri, ma li digita lentamente}} Allora, il primo è... 1... e poi... 2, 2... {{NDR|Si sforza, tastandosi la testa}} Mii! E l'altro numero dove l'ho messo? L'ho già perso... <br />'''Giacomo''': {{NDR|A gran voce, per incitarlo a muoversi}} Minchia... 3!!! Provi col 4, e tentiamo il 5! <br />'''Silvana''': Ma scusi lei, eh, ma come faceva a saperlo?<br />'''Giacomo''': {{NDR|Sarcastico}} Piacere, mago Merlino! <br />'''Silvana''': Ma va? <br />'''Giacomo''': Vuol vedere la bacchetta magica?
*'''Giovanni''': Tipo, ce li hai dieci euro? Sai... per i cani... <br />'''Giacomo''': {{NDR|Indicando il bancomat.}} Appena riesco a prelevare! <br />'''Giovanni''': Grazie... Senti, vuoi che ti faccia un tatuaggio? {{NDR|Ripete col megafono}} Un tatuaggio?? <br />'''Giacomo''': No, grazie, fallo a tua sorella il tatuaggio! <br />'''Giovanni''': {{NDR|Sempre col megafono}} E un piercing??? <br />'''Giacomo''': {{NDR|Minaccioso.}} Se non ti levi ti faccio il clistere, capito?? {{NDR|Giovanni brontola}} <br />'''Silvana''': {{NDR|Parlando dei cani di Giovanni.}} Ma che belli che sono, eh? <br/>'''Giovanni''': Eh sì, sono cani. <br/> '''Silvana''': Sì, lo so! <br/>'''Giacomo''': Perché non ne porta a casa due?<br />'''Silvana''': Eh no, eh, perché non ho il giardino...<br />'''Giacomo''': Che sfiga...<br />'''Giovanni''': {{NDR|Col megafono}} Vuoi un roipnoil? Eh?<br />'''Silvana''': Eh no, eh, perché non ho il giardino...<br />'''Giacomo''': Ma voi due vi siete conosciuti a San Patrignano? Eh?
*'''Silvana''': {{NDR|Aldo ha finalmente finito di prelevare e Giacomo passa davanti al bancomat.}} Scusi eh, forse non si ricorda, ma c'ero prima io davanti a lei!<br />'''Giacomo''': Ha ragione, ma... incameri l'energia di Nettuno e Plutone, faccia un soffritto ayurvedico, liberi due o tre chakra e si tolga dalle palle! Va bene?
 
==Terza scena (galleriaGalleria d'arte)==
*{{NDR|Giovanni e Giacomo parlano dietro le quinte, mentre Aldo compare in scena e osserva un quadro}} <br />'''Giacomo''': Allora Giovanni, appena entri in questo museo, ti accoglie subito un capolavoro. <br />'''Giovanni''': Questo qua? <br />'''Giacomo''': Questo è un quadro di Braque... <br />'''Giovanni''': Braque? <br />'''Giacomo''': Siamo agli inizi del secolo scorso... ah, una particolarità: questo quadro va visto da lontano... {{NDR|Aldo indietreggia}} <br />'''Giovanni''': Ma dai? <br />'''Giacomo''': Sì si... no, ma non così, veramente lontano. Vai, allontanati! {{NDR|Aldo si allontana}} <br />'''Giovanni''': Ancora di più? <br />'''Giacomo''': Perché l'artista ha lavorato sulle linee, sulle forme e sui volumi, creando una specie d'illusione ottica... e vuole che tu stia veramente lontano! Vai, vai, arretra! {{NDR|Aldo si allontana ancora di più}} <br />'''Giovanni''': Va bene, arretro! <br />'''Giacomo''': Quando sei nella giusta posizione, che fai? Apri e chiudi gli occhi fino a quando l'essenza del quadro stesso non ti compare dentro la pupilla, come se fosse un flash, una sorpresa! <br /> '''Giovanni''': Ah, una sorpresa! {{NDR|Aldo comincia ad aprire e chiudere gli occhi, facendolo nei modi più bizzarri}} <br />'''Giacomo''': E questo è un po' ciò che sta alla base del Cubismo... perché questo è un quadro cubista. Poi, l'altra particolarità è che l'artista ha lavorato pressoché con un colore solo, quindi...? <br />'''Giovanni''': È monocromatico! <br />'''Giacomo''': Bravo! Stai imparando le parole dell'arte! Quindi Cubismo e Monocromatismo. L'artista è Braque, il quale, insieme a Picasso, all'inizio del secolo scorso, ha aperto tutte le porte all'arte moderna che da lì in poi... si sarebbe succeduta... {{NDR|Lui e Giovanni entrano in scena ed osservano il quadro che stava guardando Aldo}} <br />'''Giovanni''': Ma và? <br /> '''Giacomo''': Oh, qui ci troviamo di fronte a tutt'altro stile pittorico. C'è da dire una cosa in maniera preliminare, che questo quadro va visto...? <br /> '''Giovanni''': Beh, da vicino! <br />'''Giacomo''': Perché soltanto un cretino si allontanerebbe per vedere questo quadro! {{NDR|Aldo si riavvicina al quadro}} E questo è un quadro che va visto nella sua giusta distanza... ecco, qual è la prima cosa che ti viene in mente, osservando questo quadro? <br />'''Aldo''': Che è monocromatico...
*'''Giacomo''': {{NDR|Vedendo Giovanni sedersi su una sedia}} Ma sei scemo Giovanni? Sei cretino? Hai rovinato una scultura di Fistalloni!<br/>'''Giovanni''': Non lo sapevo! {{NDR|Rivolto ad Aldo, scandalizzatosi}} Ma se non sai neanche chi è!<br/>'''Giacomo''': Ma scusa, ma questo è il maestro del distrutturalismo!<br/>'''Giovanni''': Eh, mia nonna ne ha a casa due uguali, pensavo che fosse...<br/>'''Giacomo''': Ma Giovanni! Ma questa non è una sedia comune!<br/>'''Giovanni''': No?<br/>'''Giacomo''': Questo è il concetto di sedialità, che il maestro Fistalloni ha voluto rappresentare estrapolando una sedia dal contesto abituale in cui solitamente sta, in una misera cucina, ed elevandola ad universale! Fistalloni!<br/>'''Aldo''': Fistalloni! Eh, ti sei seduto sul concetto di Fistalloni!<br/>'''Giovanni''': A parte che Fistalloni pensavo fosse uno della Lega...<br/>'''Aldo''': Ma che Lega! Fistalloni, insieme a Jocelyn, Gogard... la – la – la corrente del "distrullarismo"!<br/>'''Giovanni''': Sì, la corrente alternata...
*'''Zia Caterina''': {{NDR|Parla al telefono con Aldo}} Pronto? <br />'''Aldo''': Pronto signora, sono il Generale di Corpo d'Armata di Brigata con... ambasciator non porta bene, Principato... di Monaco e Premio Nobel per la Pace. Signora, lei è ancora in linea?
 
==Quinta scena (inIn strada col motorino)==
*'''Giovanni''': {{NDR|Mentre Aldo cerca di rubargli il motorino}} Uè, Nino, cosa stai facendo? Uè! Vieni giù dalla moto! Allora! Ma porca vacca, sta cercando di rubar la moto, eh? <br /> '''Aldo''': Sono un collezionista. <br />'''Giovanni''': Eh, so io che cosa collezioni tu, va là!
*'''Giacomo''': Allora, Mozambico? <br />'''Aldo''': Sono un collezionista. <br />'''Giacomo''': Cosa collezionacollezioni, avvisi di garanzia?
*'''Giacomo''': Scusi, cosa vorrebbe dire che ci sono cittadini serie A, e cittadini serie B secondo lei?<br/>'''Giovanni''': Mah, se lo guardiamo bene in faccia, lì siamo C2 zona retrocessione!<br/>'''Giacomo''': Ahhh, un razzista!
*'''Aldo''': Meno male che forse sono italiano! Sono di [[Gela]].<br />'''Giovanni''': Di Gela... '''Giovanni''' {{NDR|ride}}: Ah di Gela! Ma dai, Gela, profondo sud, l'han chiamata Gela! Ma chiamala in Scandinavia Gela! Profondo sud chiamala Caloria, per dire... per dire la gente che c'è in quel posto lì... Lei mi insegna.. città di baluba, sicuro!<br /> '''Giacomo''': Mia mamma è di Gela! <br /> '''Giovanni''': Io faccio sempre due settimane di vacanze a Gela. <br />'''Giacomo''': Caro il mio bel furbino a Gela non si fanno vacanza Gela si lavora ci si rompe i coglioni ha capito? <br />'''Giovanni''': Infatti un po' tutte e due mi ricordo. <br />'''Giacomo''': È sua questa moto? <br />'''Giovanni''': Ehm... sì, è mia! <br />'''Giacomo''': Questa moto in divieto di sosta è sua? Sono 140 euro di contravvenzione! Perché certo il suo scarsissimo senso civico le suggerirà che i marciapiedi sono fatti per farci cagare i cani e dimenticare le moto in divieto di sosta. Complimenti! 140 euro di contravvenzione! <br />'''Giovanni''': No... ero impossibilitato... Ma guarda te!
* Senti, Costa D'Avorio, mi hai rotto i coglioni adesso! Vuoi fare il vigile fai il concorso, non è che mi ciuli il lavoro! E che cazzo! Dai! Su! Camminare Dai! ('''Giacomo''') {{NDR|ad Aldo che gli sta indicando le gomme usurate del motorino di Giovanni}}
*Soffro di formicolio estremo. Cioè faccio il riposino pomeridiano e mi si addormentano le gambe per un paio d'ore. Presente quando dormi col braccio sotto il cuscino e il braccio perde di sensibilità? Tu ti svegli, c'hai lì il braccio e fai: {{NDR|urla}} Oddio, chi è questo qua? Chi è un pervertito? Oddio! Odi... " piano piano e poi prende sensibilità e capisci che è il tuo? Ecco, questo mi succede alle gambe. Potrei camminare eh, solo che... faccio... un po' fatica. {{NDR|Si alza e trottola per arrivare alla moto per poi ritornare sulla sedia a rotelle}} Se rimango fermo è meglio insomma! Non è che si addormentano a caso eh! È che mi dorme il gatto proprio qui in questa posizione, mi schiaccia le arterie femorali, eh così... Non è un gatto normale eh pesa 74 chili eh! Da quando l'abbiam castrato s'è scionfato fuori in una maniera esagerata! ('''Giovanni''') {{NDR|Descrivendo la sua disabilità}}
*'''Giacomo''': {{NDR|Giovanni ha dato una lieve botta sulla spalla ad Aldo, che si accascia a terra dolorante}} Storti! Storti! <br />'''Giovanni''': Ma gli ho dato un colpettino. <br />'''Giacomo''': La violenza mai, eh! Mai, perché qui si passa dal "civile" al "penale" in un attimo! <br />'''Giovanni''': Ma non gli ho fatto niente! <br />'''Giacomo''': Neanche la Cirielli la tira fuori a lei! <br />'''Giovanni''': Ma non gli ho fatto niente... <br />'''Giacomo''': {{NDR|Cercando di recuperare Aldo che si lamenta dal dolore}} Ehi, Ruanda! {{NDR|Giovanni, semplicemente sollevando una gamba, cerca di pestarlo}} Ehi, allora! Ehi, Madagascar! Allora! <br />'''Aldo''' {{NDR|piangendo}}: Non ci vedo più! <br/>'''Giovanni''': Ma"Non glici vedo più"? Gli ho dato un colpo qua, cosa c'ha il nervo ottico sulla spalla? <br/>'''Giacomo''': Lo sa che ci sono delle ripercussioni gravissime?? E allora, Eritrea! Dai! <br/>'''Aldo''': Ho preso anche il colpo di frusta!<br/>'''Giacomo''': Pure ilIl colpo di frusta ha preso anche! <br />'''Giovanni''': Sì, ti porto al circo allora col colpo di frusta!<br/>'''Aldo''': Non vedo più niente! <br />'''Giacomo''': Dai, Congo! <br />'''Aldo''': Vedo solo puntini!! <br/>'''Giovanni''':{{NDR|ride}} Si, vedo solo puntini... ecco bravo uniscili i puntini, e viene fuori quello che sei: ''S-t-r-o-n-z-o'' {{NDR|Indietreggia perché Giacomo si avvicina minaccioso}} <br/>'''Giacomo''': Guardi... Lei si sta mettendo in una brutta situazione ha capito? Abbiamo fatto la revisione di questo motociclo?<br/>'''Giovanni''': Certo!<br/>'''Giacomo''': Eh, "certo"! Non ne sarei così sicuro, non vedo il bollino blu!<br/>'''Giovanni''': Ma non è mica una banana! <br />'''Giacomo''': {{NDR|Spazientito e sarcastico}} Complimenti! Sa che lei fa molto ridere? Lei è un tipo "ilare"!! E la sua ironia sa dove se la deve ficcare, no?
*'''Giacomo''': {{NDR|Guarda inorridito le chiavi della moto di Giovanni}} Non mi dica che queste...<br/>'''Giovanni''': Sì, son le palle del gatto... le ho fatte mummificare perché c'ero affezionato... Deve vedere il gatto, se le lecca ancora! Fa... {{NDR|Imita il gatto}} poi si accorge che non ci sono e fa una faccia tutta... sto pensando di riattaccargliele per dargli fiducia! <br />'''Giacomo''': Io invece penso che avrebbe bisogno di un ottimo avvocato per tirarla fuori dai guai da dove si è cacciato...
 
Utente anonimo