Differenze tra le versioni di "Paolo Orano"

306 byte aggiunti ,  1 anno fa
→‎I moderni: ampliamento
(→‎I moderni: Giosuè Carducci)
(→‎I moderni: ampliamento)
*Gabriel Tarde non è un sociologo che possa venir confuso con altri, con alcuno dei molti che occupano il campo della celebrità o almeno della rinomanza oggidì. Egli è lo psicologo della sociologia. Sin da quando nell'agosto del 1880, egli pubblicava sulla ''Revue philosophique'' il saggio su ''La Croyance et le Désir'', il Tarde aveva già quei convincimenti di psicologismo sociologico che le sue opere successive hanno poi diffuso ampiamente nel mondo degli studiosi. (vol. II, p. 59)
 
*[...]Ma non si può né si deve dire che [[Giosuè Carducci]] sia il poeta di un'epoca, l'uomo rappresentativo di qualche cosa come una civiltà. No. Nell'opera sua manca ogni creazione di idee. Carducci deriva, non crea; e deriva non soltanto il pensiero che, del resto, in lui è sempre allo stato frammentario, dai Greci, dai Latini, dai Tedeschi e dai Francesi; ma anche l'immagine. È forse difficile sostenere che nell'opera poetica e prosastica del Carducci esista una immagine tutta carducciana. (vol. II, p. 94)
 
*[[Jakov Aleksandrovič Novikov|{{sic|Giacomo Novicow}}]] è, per eccellenza, anima di propagandista.<br>Chiaro, acuto, largo, preciso, il suo ingegno di sociologo e di scienziato della politica ha superato le difficoltà massime che ostacolano la forza diffusiva e penetrativa delle idee nuove e sociali.<br>Io non so quanti altri mai in Europa abbiano al pari di lui il convincimento che la guerra ed il militarismo siano un assurdo, il più pernicioso assurdo dello Stato contemporaneo, e quanti abbiano la virtù incomparabile ne' suoi effetti, di comunicare al pubblico questo convincimento che urta ancora, purtroppo, contro tante superstizioni e tanti interessi di classe. (vol. II, p. 211)
30 529

contributi