Differenze tra le versioni di "Jean-Jacques Rousseau"

==Citazioni di Jean-Jacques Rousseau==
*[[colore|Colori]] ben sfumati fanno piacere alla vista, ma questo piacere è tipico della sensazione. È il [[disegno]], l'imitazione che conferisce a questi colori vita e anima: sono le passioni da essi espresse che suscitano il risvegliarsi delle nostre; sono gli oggetti da esse rappresentate che ci colpiscono. L'interesse e il sentimento non derivano dai colori, i tratti di un quadro toccante ci commuovono anche in una stampa; togliete questi tratti al quadro, i colori non faranno più niente.<ref>Da ''Saggio sull'origine delle lingue'', trad. it. di G. Gentile, Guida, Napoli 1984, p. 101; citato in David Batchelor, ''Cromofobia. Storia della paura del colore'', traduzione di M. Sampaolo, Mondadori, Milano, 2001, p. 29. ISBN 9788842497684</ref>
*Conosco troppo gli uomini per ignorare che spesso l'offeso [[perdono|perdona]], ma l'offensore non perdona mai.<ref>Da ''Correspondance''; citato in ''Dizionario delle citazioni'', a cura di Ettore Barelli e Sergio Pennacchietti, BUR, 2013.</ref>
*[[Francesco Durante|Durante]] è il più grande armonista dell'Italia, vale a dire, del mondo.<ref>Citato in [[Charles Burney]], ''Viaggio musicale in Italia, 1770'', traduzione di Virginia Attanasio, Remo Sandron Editore, 1921, [https://books.google.it/books?id=MCMsAQAAIAAJ&dq=&pg=PA199#v=onepage&q&f=false p. 199]</ref>
*È sufficiente non esser mai iniquo per essere sempre innocente?<ref>Da ''Le passeggiate del sognatore solitario''.</ref>
44 425

contributi