Differenze tra le versioni di "Iosif Stalin"

nessun oggetto della modifica
(→‎Citazioni su Iosif Stalin: Malcolm Mackintosh)
*Nel regime socialista, che, per il momento, esiste solo in URSS, la proprietà sociale dei mezzi di produzione costituisce la base dei rapporti di produzione. Qui non esistono più né sfruttatori né sfruttati. I prodotti vengono ripartiti secondo il [[lavoro]] compiuto e secondo il principio: "Chi non lavora non mangia".<ref>Da ''Materialismo dialettico e materialismo storico''; in ''Questioni del leninismo''.</ref>
*Noi abbiamo costruito questa società non per ledere la [[libertà]] personale, ma perché la persona umana si senta realmente libera. L'abbiamo costruita nell'interesse di una effettiva libertà personale, di una libertà senza virgolette. Per me è difficile immaginare quale può essere la "libertà personale" di un [[Disoccupazione|disoccupato]] che ha fame e non trova lavoro. La libertà effettiva si ha soltanto là dove è abolito lo sfruttamento, dove non c'è [[oppressione]] di una persona da parte di un'altra, dove non c'è disoccupazione e accattonaggio, dove l'uomo non trema al pensiero che domani potrà perdere il lavoro, l'abitazione, il pane. Soltanto in tale società è possibile una libertà personale, e qualsiasi altra libertà, effettiva e non fittizia.<ref>Citato in ''[http://www.senzatregua.it/lequiparazione-fra-i-totalitarismi-e-la-criminalizzazione-del-socialismo/ L’equiparazione fra i “totalitarismi” e la criminalizzazione del socialismo]'', ''senzatregua.it''.</ref>
*Non c'è e non può esservi, in regime capitalistico, un'effettiva partecipazione delle masse sfruttate all'amministrazione del paese, perché nei paesi più democratici i governi sono installati non dal popolo, ma dai Rotschild e dagli Stinnes, dai Rockefeller e dai Morgan. In regime capitalistico, la democrazia è una democrazia capitalistica; è la democrazia della minoranza sfruttatrice, basata sulla limitazione dei diritti della maggioranza sfruttata e diretta contro questa maggioranza.<ref>Citato in ''[https://www.academia.edu/40570771/STORIA_DEL_COMUNISMO_vol._1-B_ STORIA DEL COMUNISMO (vol. 1-B)]'', ''academia.edu''.</ref>
*Non è il censo, né l'origine nazionale, né il sesso, né la carica o il grado, ma sono le capacità personali di ogni cittadino che determinano la sua posizione nella società.<ref>Da ''Sul progetto di Costituzione dell'U.R.S.S.'', 25-11-1936; in ''Opere scelte''.</ref>
*Non si può fare una [[rivoluzione]] portando i guanti di seta.<ref>Citato in [[John Gunther]], ''Soviet Russia Today''.</ref>
1 125

contributi