Differenze tra le versioni di "Montesquieu"

nessun oggetto della modifica
(fonte primaria)
*''Addio, Genova detestabile | Addio, soggiorno di Pluto. | Se il Cielo mi è favorevole, | Non vi vedrò più.''<ref name="addiogenova">Da ''Addio a Genova'', traduzione di Pier Luigi Pinelli, Sagep Editrice, Genova, 1993, p. 10. ISBN 88-7058-491-7</ref>
*''Addio! superbi [[Palazzi dei Rolli|palazzi]], | Dove la noia, di preferenza, | Ha scelto la sua residenza; | Vi lascio per sempre.''<ref name="addiogenova"/>
*Di solito coloro che hanno un grande spirito l'hanno [[ingenuità|ingenuo]].<ref>Da ''Cahiers''</ref>
*[[Giustizia]] ritardata è giustizia negata.<ref>Citato in ''[https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/1998/agosto/24/CARDINALE_MAGISTRATO_co_0_9808244892.shtml Il Cardinale e il Magistrato]'', ''Corriere della sera'', 24 agosto 1998.</ref>
*Il deterioramento di un governo inizia quasi sempre con il decadimento dei suoi principi.<ref>Citato in AA.VV., ''Il libro della politica'', traduzione di Sonia Sferzi, Gribaudo, 2018, p. 111. ISBN 9788858019429</ref>
 
==''Pensieri''==
*Abitualmente, chi ha un grande ingegno l'ha [[ingenuità|ingenuo]].<ref name=inediti>Da ''Riflessioni e pensieri inediti (1716-1755)''.</ref>
*Bisognerebbe convincere gli uomini della felicità ch'essi ignorano, anche quando ne godono.
*Ci sono molte persone che considerano necessario soltanto il [[superfluo]].
*Non stupisce che si provi tanta antipatia per le persone che hanno troppa considerazione di sé: non c'è gran differenza fra lo stimar molto se stessi e il disprezzare molto gli altri.
*Per scriver bene, occorre tralasciare le idee intermedie, al fine di non apparire noiosi, ma senza esagerare, onde non incorrere nel rischio di non essere intesi.
*Quello che agli [[Oratoria|oratori]] manca nel senso della profondità, ve lo dànno in lunghezza.<ref>Da ''Riflessioni e pensieri name=inediti (1716-1755)''.</ref>
*Si vorrebbe non morire. Ogni essere umano è propriamente un susseguirsi d'idee che non si vorrebbe interrompere.
*Tutte le persone timorose minacciano con facilità: sentono che le minacce avrebbero un grande effetto su di loro.
45 323

contributi