Differenze tra le versioni di "Lev Tolstoj"

m
nessun oggetto della modifica
m (pagine)
m
*Come non credere nell'[[immortalità]] dell'anima, quando senti nell'animo una grandezza così smisurata! (7 luglio 1857, p. 151)
*La povertà della gente e le sofferenze degli animali sono terribili. (9 agosto 1857, p. 154)
*Importante è trovare la corda da toccare in un uomo, e dargli la propria corda. Ho letto la seconda parte delle ''[[Nikolaj Vasil'evič Gogol'#Le anime morte|Anime morte]]'', goffa. (28 agosto 1857, p. 155)
*La bellezza della natura suscita in me questo sentimento; un sentimento non so se di gioia, di tristezza, di speranza, di disperazione, di dolore o di piacere. E quando arrivo a questo sentimento, mi fermo. Già lo conosco, non cerco di sciogliere il nodo, ma mi accontento di questa oscillazione. (27 maggio 1857, p. 167)
*Sono tutto preso dai ''[[#I cosacchi|Cosacchi]]''. Il politico esclude l'artistico, perché il primo, per convincere, dev'essere unilaterale. (21 marzo 1958, p. 189)