Differenze tra le versioni di "Omosessualità"

+1
m (Annullate le modifiche di 37.161.41.71 (discussione), riportata alla versione precedente di Laportoghese)
Etichetta: Rollback
(+1)
*''In quel caffè pieno d'imbecilli, noi due, | Soli, rappresentiamo il cosiddetto schifoso | Vizio d'essere «per soli uomini» e, senza dubbi | Da parte loro, smerdavamo quei coglioni dall'aria bonaria, | I loro amori normali e la loro falsa morale.'' ([[Paul Verlaine]])
*Io sono ferito dalla grave freccia d'amore per Licisco, che afferma di superare in tenerezza qualsiasi donna. ([[Quinto Orazio Flacco]])
*La Bibbia non parla mai di omosessualità. Parla invece degli atti che io definirei "omogenitali". Possono essere compiuti anche da persone eterosessuali, come succede in molte prigioni. In questo senso potrebbero essere un momento di infedeltà alla propria natura e quindi un peccato. Quegli stessi atti compiuti da una persona omosessuale esprimono invece la sua natura. Il sodomita biblico non ha niente a che fare con due omosessuali che oggi in Italia si amano e vogliono sposarsi. Non trovo nella scrittura nemmeno una pagina, neanche in San Paolo, che possa riferirsi alle persone omosessuali che chiedono di essere rispettate nel loro orientamento, un concetto sconosciuto all'epoca. ([[Krzysztof Charamsa]])
*La commercializzazione del [[corpo]] dell'uomo gay è stata una delle conseguenze involontarie della liberazione gay, che, dopo averci affrancati dai nostri veli, ci ha messi alla mercé dei nostri ''nécessaire'' per il trucco e dei nostri armadietti dei medicinali. ([[Daniel Harris]])
*La pederastia ha certo i suoi attivisti simpatizzanti, ma anche un gran numero di mercenari, una specie di manovalanza fornita adesso anche dalle zone rurali. Non suscita grandi turbamenti spirituali, solo pettegolezzi e qualche orribile fatto di cronaca. I pederasti "responsabili" hanno questo difetto: che singolarmente sono quasi tutti simpatici, svegli, intelligenti, attratti dalle arti, studiosi; messi insieme ricordano un po' gli alpini e i gitanti, che fanno subito gruppo, si mettono a cantare in coro o a parlare in dialetto: insopportabili. ([[Ennio Flaiano]])
14 388

contributi