Differenze tra le versioni di "La casa di carta"

*Questa è la lezione: niente è gratis. Tutto quello che si fa, ha delle conseguenze. ('''Tokyo''')
*'''Berlino''': Quello è il bagno che usiamo tutti. Che succede se devo andarci io ora?<br />'''Mosca''': Ti accendi un fiammifero, cazzo. O ti metti nel naso il dito che porti sempre infilato nel culo, e che ti fa sempre essere così rigido. Puoi scegliere.
*'''Nairobi''': Non diventiamo schizzinosi, che qui iniziamo con il tabù della cacca e finiamo dandoci del lei.<br />'''Berlino''': A me piace che mi diano del lei.<br />'''Tokyo''': Non mi dire...
*Nonostante le tue rozze abitudini da vecchio convittore e la tua passione per i cruciverba, se noi entriamo insieme... usciamo insieme. ('''Berlino''') {{NDR|a Mosca}}
*Una canottiera ti può stare come a [[Pablo Escobar]] o come a [[Marlon Brando]] in ''[[Un tram che si chiama Desiderio]].'' ('''Professore''')
Utente anonimo