Differenze tra le versioni di "Vittorio Feltri"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  6 mesi fa
m
nessun oggetto della modifica
m
*{{NDR|Sulla condanna di Massimo Bossetti per l'omicidio di Yara Gambirasio}} Nessuno meglio del muratore di Mapello poteva interpretare il ruolo dell'assassino della povera Yara, tredicenne senza macchia, come tutte le tredicenni di questo sporco mondo che ha bisogno di consolarsi condannando un colpevole, non importa se contro di lui non c'è una prova. Serve un colpevole per placare le ire e le ansie dell'opinione pubblica e si sceglie il più idoneo al sacrificio. [...] Un operaio sfigato è facile trasformarlo in bersaglio immobile e colpirlo, trascinarlo nel fango e lì abbandonarlo beandosi del clamore mediatico suscitato dalla sua condanna. Come cittadino mi sento a disagio per aver assistito a simile massacro.<ref group="fonte">Citato in [http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/11925752/massimo-bossetti-sentenza-condanna-vittorio-feltri-.html ''Feltri e la difesa di Bossetti: vi dico perché l'hanno condannato''], ''LiberoQuotidiano.it'', 3 luglio 2016.</ref>
*Il nostro non è proprio un Paese di persone onestissime. Siamo abituati ad arrangiarsi. Chi è abituato ad arrangiarsi, spesso non osserva le regole. [...] Io credo che per governare un Paese serva della gente capace, se poi è anche onesta tanto di guadagnato, ma se non lo è... Io quando vado dal dentista o dal medico voglio che mi curi, se poi alla sera tocca il sedere ai bambini a me interessa relativamente, interesserà al giudice, ma io voglio che il professionista sia bravo. Il politico deve essere bravo. Se poi anche ruba, basta che rubi con moderazione, lo possiamo persino accettare.<ref group="fonte">Dall'intervista ''Feltri preso a parole'', ''Forte & Chiaro'', 22 settembre 2016.</ref>
*{{NDR|Difendendo il titolo di ''Libero'': «Dopo la miseria portano le malattie»}} Che gli immigrati portino la miseria, mi pare un dato di fatto, quindi il titolo è fattuale, almeno la prima riga. La seconda riga è altrettanto fattuale visto che i casi di [[TBC]] sono raddoppiati negli ultimi 6 mesi: l'hanno pubblicato tutti i giornali, non credo si possano avere dei dubbi su questo tipo di realtà drammatica. Quindi vuol dire che tra i tanti problemi che l'immigrazione crea nel nostro Paese - perché è un'immigrazione incontrollata e massiccia - c'è anche l'importazione in Italia di malattie che erano state sconfitte definitivamente: non solo la malaria, ma anche la TBC. Oggi hanno ripreso, queste malattie, a mietere vittime. E quindi sostenere che [gli immigrati] portano le malattie significa dire la verità. Una verità che l'ipocrisia della sinistra - in particolare, ma non solo della sinistra - cerca di diminuire, di coprire, non si capisce bene per quale motivo. [...] Anche il Ministero della Salute ha detto che l'80% dei casi di malaria sono di origine africana. [...] Parenzo parla di immigrati ma non li ha mai visti. Come non li ho mai visti io, se non qualche volta per strada ma in macchina, sulla mia bella berlina: quindi a me degli immigrati non me ne fotte un cazzo. Io non ce l’ho con gli immigrati, ma se dopo il flusso migratorio raddoppia la TBC non posso attribuire la responsabilità agli svizzeri, agli austriaci o ai tirolesi. [...] La verità è che le malattie cosiddette tropicali arrivano in Italia e non le portano gli svizzeri. [...] Ma chi è quel coglione che va nel Burkina Faso? [...] Qui arrivano 3.000 africani al giorno e portano di tutto, anche le piattole. La scabbia chi la porta, gli svizzeri? [...] Gli africani sono persone che purtroppo hanno dimostrato di non avere una gran cultura del lavoro, tant’è vero che vivono nella merda. Io non li giudico inferiori, però posso anche essere autorizzato a pensare che la TBC la portino loro. Prima non c'era, da quando arrivano loro c'è, quindi l'hanno portata loro. La TBC l'hanno portata gli africani, e la malaria non arriva da Vienna, arriva dal Burkinia Faso. Io non ci sono mai stato in Burkinia Faso, me ne guardo bene. Io non vado neanche in Sicilia e ti pare che vado in Burkina Faso?<ref group="fonte">Dall'intervista al programma radiofonico ''La Zanazara'', Radio 24, 6 settembre 2017. [https://www.youtube.com/watch?v=jeQCzyVqvdc Video] disponibile su ''Youtube.com''.</ref>
*C'è chi si rifà la reputazione e chi si rifà le tette. [[Selvaggia Lucarelli]] non è in grado di rifarsi la prima perché non l'ha mai avuta, le tette se le è già rifatte con risultati mediocri. Sul suo cervello non mi esprimo, non l'ho scovato.<ref group="fonte">Da ''[http://www.liberoquotidiano.it/news/opinioni/13251958/vittorio-feltri-vecchio-non-mi-vergogno-selvaggia-lucarelli-stroncata.html Vittorio Feltri risponde a Selvaggia Lucarelli: "Per te sono un nonno rincoglionito, tu non dici mai niente, ma lo fai bene"]'', ''LiberoQuotidiano.it'', 26 settembre 2017.</ref>
*{{NDR|Riferendosi alle affermazioni di [[Asia Argento]] sullo scandalo Weinstein}} Non credo in [[Dio]] figuriamoci se credo in [[Asia Argento]]. Una che per arte limona coi cani può fare di tutto per la carriera e io a una così non la leccherei.<ref group="fonte">Dall'intervista al programma televisivo ''Le Iene'', Italia 1, 22 ottobre 2017. [https://www.iene.mediaset.it/video/scandalo-hollywood-in-italia-le-vittime-diventano-colpevoli_12589.shtml Video] disponibile su ''Mediaset.it''.</ref>
*{{NDR|Il sindaco Sala non ha gradito la proposta di dedicare una via a [[Bettino Craxi]]. Lei lo ha conosciuto, gli ha dato anche il soprannome di "cinghialone". Perchè Craxi non deve avere una via secondo Lei? O è giusto che non l'abbia?}} Io ebbi delle polemiche con Craxi durante Tangentopoli e lo soprannominai "cinghialone" perché era il personaggio più maestoso tra quelli che erano nel mirino della magistratura. Ma quando poi Craxi mi invitò ad andare nel suo appartamento all'hotel Raphael a Roma, perché voleva fare alcuni chiarimenti, mi resi conto che viveva come un poveraccio, in un appartamento disadorno, diciamo anche piuttosto sdrucito, e quindi mi mostrò dei documenti, mi parlò, e mi resi conto che Craxi non poteva essere un ladro proprio perché viveva, non dico come un barbone, ma quasi. E da allora divenni amico suo. Tant'è che quando se ne andò in esilio ad Hammamet, tutte le sere egli mi chiamava perché voleva avere un po' un resoconto di quello che era successo in Italia. Per cui, per molti mesi, ci parlammo a lungo. E mi resi conto, tra l'altro, che Craxi era un uomo di grandissima intelligenza, che aveva capito che il [[comunismo]] era finito -lo aveva capito con molti anni d'anticipo- e, quindi, io gli intesterei non solo una via, ma anche una piazza e forse anche qualche cosa di più. Perchè, veramente, adesso che viviamo in questo periodo, non possiamo che rimpiangere gente come Craxi, che aveva veramente un'intelligenza superiore.<ref group="fonte">
Dall'intervista di [[Piero Chiambretti]] nel programma televisivo ''#CR4 - La Repubblica delle Donne'', Rete 4, 4 dicembre 2019.[https://www.mediasetplay.mediaset.it/video/cr4larepubblicadelledonne/lintervista-a-vittorio-feltri_F309977001002C15/ Video] disponibile su ''MediasetPlay.it'' (dal minuto 3:18 al minuto 5:18).</ref>
*Il fatto che la Lombardia sia andata in disgrazia per via del coronavirus ha eccitato gli animi di molta gente che è nutrita di invidia e di rabbia nei nostri confronti perché subisce una sorta di complesso d'inferiorità. Io non credo ai complessi d'inferiorità, io credo che i meridionali in molti casi siano inferiori.<ref group="fonte">Citato in ''[https://www.repubblica.it/politica/2020/04/22/news/feltri-254716587/ Coronavirus, Vittorio Feltri contro i meridionali: "Inferiori". L'Ordine valuta il danno di immagine]'', ''Repubblica.it'', 22 aprile 2020.</ref>
Citato in ''[https://www.repubblica.it/politica/2020/04/22/news/feltri-254716587/ Coronavirus, Vittorio Feltri contro i meridionali: "Inferiori". L'Ordine valuta il danno di immagine]'', ''Repubblica.it'', 22 aprile 2020.</ref>
 
{{int|1=Da ''[http://www.ilgiornale.it/interni/articolo-id=454449 "Appena assunto mettevo i nomi ai trovatelli e tagliavo le rette ai matti"]''|2=Intervista di Stefano Lorenzetto, ''Il Giornale'', 20 giugno 2010}}