Differenze tra le versioni di "Jean Giraudoux"

m
(+2)
 
*Il [[cavallo]], come ognuno sa, è la parte più importante del cavaliere.
:''Le cheval, comme chacun sait, est la part la plus importante du chevalier''.<ref>Da ''Ondine''.</ref>
*Il mio corpo non sia la prima fossa del tuo scheletro.<ref>Da ''Lo sport''.</ref><ref name=sordi>Citato in ''Dizionario delle citazioni'', a cura di Italo Sordi, BUR, 1992. ISBN 88-17-14603-X</ref>
*La principale difficoltà con le [[Donna|donne]] oneste non è sedurle, è portarle in un luogo chiuso. La loro [[virtù]] è fatta di porte semiaperte.<ref>Da ''Anfitrione''.</ref>
*{{NDR|Da una conferenza femminista di Giraudoux tenuta alla vigilia dell'ultima guerra}} Per gli uomini è dunque arrivato il momento di ammettere la loro sconfitta? Non saprei, quello che so è che essi avevano sempre allontanato la dura ammissione che le donne fossero uguali, se non superiori, nei campi di azione che essi si erano riservati. Gli uomini avevano messo la donna in posizione subordinata facendola serva, o in posizione troppo superiore facendola dea. Mai l'avevano ammessa alla parità. Quando un'armata di greci fu battuta dalle parti della Tracia da un'armata di donne, gli uomini di allora inventarono le Amazzoni; essi escogitarono che quelle donne fossero semidee e che conducessero una esistenza favolosa. Quando [[Giovanna D'Arco]] salvò la Francia, i suoi nemici la fecero un'indemoniata, e i suoi partigiani un'arcangelo, ma nessuno ebbe mai l'idea che essa potesse essere semplicemente una donna. Per [[Semiramide]], per [[Cleopatra]] l'uomo se l'è cavata attribuendo ad esse una grande bellezza. Quelle donne erano forse brutte. Cleopatra era certamente brutta, ma tutte e due erano dotate di genio politico. Eppure l'uomo ha nascosto il loro genio dietro una bellezza che non esisteva per togliersi d'impaccio. Ora però non è più possibile ricorrere ad espedienti del genere. Ora è giocoforza ammettere che le donne, quando s'impadroniranno del potere, non sarà perché posseggono dei nasi perfetti e dei fianchi possenti o perché hanno venduto l'anima al diavolo, ma perché esse sono dotate per il comando e il governo della società come gli uomini. Come gli uomini e forse anche più di essi.<ref>Citato in ''Illustrazione Igea'', 1961.</ref>
26 286

contributi