Differenze tra le versioni di "Giorgio Morandi"

 
*Ebbi molta fede nel [[Fascismo]] fin dai suoi primi accenni, fede che non mi venne mai meno neppure nei giorni più grigi e tempestosi. (18 febbraio 1928<ref name="18 febbraio 1928"/>)
*Esprimere ciò che è nella natura cioè nel mondo visibile è la cosa che maggiormente mi interessa.<ref>Da un'intervista rilasciata a ''La voce dell'America'', 25 aprile 1957.</ref>
*Per me non vi è nulla di astratto; per altro ritengo che non vi sia nulla di più surreale, nulla di più astratto del reale.<ref>Citato in Lara Crinò, ''Nella stanza di Morandi'', ''la Repubblica'', 1° maggio 2020, p. 27.</ref>
*Per ragioni d'arte e di temperamento inclino alla [[solitudine]]; ciò non deriva né da vano orgoglio né da mancanza di solidarietà con tutti gli uomini della mia stessa fede. (18 febbraio 1928<ref name="18 febbraio 1928"/>)
 
2 394

contributi