Differenze tra le versioni di "José Ortega y Gasset"

m
*{{NDR|L'[[Monastero dell'Escorial|Escorial]]}} [...] la nostra grande roccia lirica.<ref>Citato in Jean Babelon, ''Jacopo da Trezzo e la costruzione de L'Escorial. {{small|Saggio sulle arti alla corte di Filippo II}}'', traduzione e revisione delle note con aggiunta di nuove immagini di Eleonora Mauri e Pasquale Villa, Diogene Edizioni, Pomigliano d'Arco, 2015, [https://books.google.it/books?id=8CFFCQAAQBAJ&lpg=PA31&ots=G0KAKmCxHQ&dq=&pg=PA31#v=onepage&q&f=false p. 31]. ISBN 978-88-6647-108-0</ref>
*La scienza consiste nel sostituire im sapere che sembrava ormai certo, con una teoria, ovvero con qualcosa di problematico.<ref name=diz/>
*La secca legge dell'arte è questa: «Ne quid nimis», niente più del necessario. Tutto ciò che è superfluo, tutto quello che possiamo sopprimere senza che la sostanza ne risenta, è contrario all'esistenza della bellezza.<ref name=diz>Citato in ''Dizionario delle citazioni'', a cura di Italo Sordi, BUR, 1992. ISBN 88-17-14603-X</ref>
*Non è la fame, ma, al contrario, l'abbondanza, l'eccesso di energia, a provocare la guerra.<ref name=diz/>
*Non si può dire che il poeta insegua la verità, visto che la crea.<ref name=diz/>
26 441

contributi