Differenze tra le versioni di "Montesquieu"

m
(+citazioni)
*È vero che per una stranezza, che nasce piuttosto dallo spirito umano, talvolta è necessario cangiare certe [[legge|leggi]]. Ma il caso è raro, e quando capita, occorre aver mano leggera nel toccarle: bisogna osservare tale solenne procedura e usare tante precauzioni che il popolo ne deduca naturalmente che le leggi sono veramente sante, dato che ci vogliono tante formalità per abrogarle. (p.129, Feltrinelli)
*Il grande torto dei [[giornalisti]] è di parlare solo dei [[libri]] nuovi, come se la verità fosse mai nuova. A me sembra che fino a quando non si siano letti tutti i libri antichi, non ci sia alcuna ragione di preferire i nuovi. (CVIII p.148, Garzanti)
*Un gran signore è un uomo che vede il re, che parla ai ministri, che ha degli antenati, dei debiti e delle rendite.<ref name=sordi>Citato in ''Dizionario delle citazioni'', a cura di Italo Sordi, BUR, 1992. ISBN 88-17-14603-X</ref>
 
==''Lo spirito delle leggi''==
26 785

contributi